Array

The Big Bang Theory: il tributo a Carol Ann Susi e il futuro dei protagonisti

-

Lo Showrunner di The Big Bang Theory Steve Molaro svela a The Hollywood Reporter il modo in cui la serie ha scelto di affrontare la morte di uno di loro.

[Attenzione: L’intervista contiene spoiler sull’episodio “The Comic Book Store Regeneration” di The Big Bang Theory.]

The Big Bang Theory ha detto addio a uno dei suoi la scorsa settimana.
Nell’episodio The Comic Book Store Regeneration, Howard (Simon Helberg) viene a sapere che sua madre, Debbie Wolowitz — la cui voce era di Carol Ann Susi, scomparsa di recente — è morta nel sonno mentre si trovava in vacanza in Florida.
Questa storyline è stata una delle due opzioni considerate dai produttori della serie per affrontare la morte dell’amica e collega morta di cancro lo scorso novembre.
Steve Molaro, produttore esecutivo di The Bing Bang Theory, ha rilasciato un’intervista a The Hollywood Reporter in cui ha parlato del modo in cui è stato deciso di inserire la morte di Susi nella serie e dell’impatto che la sua scomparsa avrà nei prossimi episodi della stagione.

tbbt 8x15Dopo la morte di Carol Ann Susi, in che modo avete deciso di affrontare il destino della signora Wolowitz?
S.M.: La prima cosa di cui abbiamo parlato è stato il dolore per la scomparsa della nostra amica. Ci è voluto del tempo prima che fosse possibile attenuare la nostra devastazione. Non riuscivamo neppure a realizzare ciò che era accaduto. Alla fine abbiamo dovuto ripensare alla serie e decidere un modo che non prevedesse una sostituzione. Ci sembrava un’idea orribile. Per questo ci rimanevano due sole opzioni: mettere da parte il personaggio, il che sembrava molto artificioso, o affrontare direttamente la cosa inserendola nella serie.

Avete considerato la possibilità di affidare a Melissa la voce della signora Wolowits?
S.M.: Melissa è bravissima, ma credo che nessuno di noi volesse scegliere questa possibilità. Dal punto di vista creativo, il lato positivo della cosa è che l’avvenimento fa maturare Wolowitz. Una delle cose che accadono nella vita è affrontare la scomparsa dei nostri genitori. Inserire la cosa è stata la scelta giusta.

Ci sarà un funerale?
S.M.: Non ci sarà un episodio con il funerale. Per noi e per il tono della serie è difficile lasciare che le cose diventino troppo tristi e drammatiche. Il modo in cui l’abbiamo affrontata ci ha permesso di evitare un episodio con un funerale. Ma certamente continueremo ad affrontare questa cosa — in particolare Wolowitz e Bernadette — dato che le conseguenze della sua scomparsa saranno evidenti nel corso dei prossimi episodi.

Quale impatto avrà su Howard la morte di sua madre?
S.M.: Innanzitutto è semplicemente scioccato. Stiamo lavorando in modo da affrontare la cosa noi stessi così come i personaggi. Per ora la parola migliore che posso utilizzare è “scioccato”.

E quale pressione avete dovuto affrontare per rendere giustizia a Carol Ann?
S.M.: La pressione era notevole, perché parliamo di una persona vera che amavamo profondamente. Sentivamo che dovevamo renderle giustizia e spero che sia stato così. La mattina in cui è deceduta, [il produttore esecutivo] Chuck Lorre ed io siamo andati a dare la notizia a tutti. Eravamo nel bel mezzo delle riprese, quindi c’erano tutti – la troupe, i tecnici, il cast – e abbiamo dovuto dire loro che lei non era più con noi. È stato orribile, eravamo tutti in lacrime. Ma in un modo veloce e toccante quel momento si è trasformato in un elogio in cui abbiamo iniziato a ricordare i momenti stupendi trascorsi con Carol Ann. È stato un misto di risate, lacrime e ricordi. Stavamo vivendo una tragedia, avevamo appena appreso la notizia e l’atmosfera era straziante e commemorativa al tempo stesso. E abbiamo cercato di inserire un po’ di questo alla fine dello scorso episodio.

tbbt 8x15La scena finale con il brindisi di Leonard è stata molto toccante.
S.M.:  Johnny Galecki (Leonard) è stato grandioso. Dopo aver saputo che era deceduta, Johnny ed io ci stavamo abbracciando — come tutti — e in quel momento abbiamo avuto un’idea e abbiamo chiesto di avere una piccola foto di Carol Ann, l’abbiamo messa sul frigorifero [nella cucina di Leonard e Sheldon], e quindi adesso lei è proprio lì, in ogni episodio. La foto è così piccola che non riuscite a vederla, ma sul frigo c’è questa piccola foto formato portafoglio di Carol Ann ed è lì dal giorno in cui è scomparsa.

È una cosa bellissima. Deve essere difficile quando non si tratta di una scelta creativa che riguarda un personaggio fittizio, ma una cosa basata sulla realtà…
S.M.: È dura. Lei era un membro della nostra famiglia. Una cosa del genere apporta uno spaccato di realtà e maggiore intensità. Il rapporto che avevamo con Carol Ann è diverso da quello che gli spettatori avevano con la signora Wolowitz. Per noi è difficile non trasmettere nella serie ciò che proviamo per  Carol Ann. È inevitabile.

Howard e Stuart (Kevin Sussman) hanno lottato per conquistare la signora  Wolowitz. La sua scomparsa li farà avvicinare l’uno all’altro?
S.M.: Sì. L’obiettivo della trama di questo episodio è stato mostrare che tutti sono in lotta l’uno con l’altro per vari motivi, ma poi questo evento dalla portata colossale causa un cambiamento di prospettiva. Tutti si rendono conto che ciò per cui lottavano fino a poco prima diventa banale in confronto all’accaduto.

Ci sarà la lettura del testamento? Ciò potrebbe creare un maggiore contrasto fra Howard e Stuart?
S.M.: No. Ci sono delle conseguenze e continueremo a seguire Howard per vari episodi dopo l’accaduto; non proprio ogni settimana, ma ci torneremo. Però per il momento il testamento non è stato considerato.

Howard si sentirà più legato al negozio di fumetti, visto che l’ha aperto sua madre?
S.M.: Credo di sì. Fa riavvicinare un po’ tutti. Sono felice che rivediamo il negozio di fumetti 2.0, un luogo in cui possono riunirsi.

tbbt-8x15-4Gli spettatori non hanno mai visto Debbie Wolowitz se non quando si intravede al matrimonio di Howard. La cosa cambierà?
S.M.: Credo di no. O almeno, non per ora. Anche se Carol Ann non era obesa come presumiamo fosse la signora Wolowitz, devo cercare di non pensare alla signora Wolowitz con il volto di Carol Ann. Forse ci penseremo in futuro, ma non ora.

E il padre di Howard? Se n’è andato quando Howard era piccolo e ci fu quell’episodio stupendo in cui Simon leggeva le sue lettere. La scomparsa della signora Wolowitz potrebbe far ritornare il padre di Howard?
S.M.: Domanda interessante. Ci penseremo. Sarei interessato ad approfondire la cosa.

Hai qualcuno in mente per il ruolo?
S.M.: È una cosa talmente remota che non credo proprio avverrà in questa stagione. Al momento non saprei rispondere.

Sarebbe una storia stupenda per Simon.
S.M.: Il modo in cui stiamo narrando le conseguenze della sua scomparsa è molto interessante, soprattutto ciò che stiamo girando in questi giorni. È troppo presto per parlarne, ma è inevitabile che la cosa influenzerà la sua vita in modi del tutto inaspettati.

Ciò che è accaduto potrebbe spingerlo a desiderare dei figli da Bernadette?
S.M.: Stanno ancora affrontando la portata traumatica dell’evento. Per il momento non pensano ad avere figli. Ma chissà, ci restano ancora un paio d’anni.

Sheldon, che tutti avremmo pensato avrebbe detto a Howard di andare avanti, ha invece fatto un’osservazione molto sensibile sul fatto che Howard ha degli amici su cui contare. Perché è stato importante mostrare questa maturità di Sheldon?
S.M.: È stato difficile scrivere questa scena. La nostra sfida era elaborare il nostro lutto e riuscire in qualche modo a inserire un po’ di umorismo, per quanto possibile. È questo che abbiamo cercato di fare.

tbbt-8x15-1Perché il cameo di Nathan Fillion è stato importante per questo episodio?
S.M.: Abbiamo parlato con lui al Comic-Con e gli abbiamo detto che ammiriamo il suo lavoro. E Nathan ha sempre detto che gli sarebbe piaciuto far parte della serie. L’unico motivo per cui il suo cameo appare in questo episodio è che la storia si inseriva bene nella trama. Abbiamo avuto uno spiraglio divertente con Leonard e Raj (Kunal Nayyar) mentre tutti erano in conflitto.

In che modo la morte della madre di Howard influenzerà il finale? Sappiamo che non progettate con troppo anticipo.
S.M.: Non posso parlare del finale, ma la sua scomparsa si avvertirà molto nei prossimi episodi. Qualche settimana fa, Leonard e Sheldon hanno scritto qualcosa insieme per la prima volta sulla base di un’idea di Leonard. Questa cosa li ha legati. Inoltre c’è un altro tema ricorrente che sarà presente man mano che ci avviciniamo al finale di stagione.

E Raj ed Emily (Laura Spencer), la sua ragazza?
S.M.: C’è uno scontro all’orizzonte e il motivo scatenante non è bello. È la prima notte che Raj trascorre nel suo appartamento, dove lei vive con un coinquilino, e lui finisce per ritrovarsi da solo e decide stupidamente di curiosare fra le sue cose. Non dirò altro, ma la cosa non finisce bene (ride).

Vedremo il coinquilino?
S.M.: Non in questo episodio. Magari in futuro, ma per ora non abbiamo deciso.

E cosa ci puoi dire su Leonard e Penny (Kaley Cuoco Sweeting) e il matrimonio? Stanno organizzando il matrimonio o discutendo in proposito in questa stagione?
S.M.: Considerando ciò che abbiamo girato fino ad ora, non siamo ancora arrivati a questo punto. Sono felici, ma non abbiamo fretta di farli sposare. Abbiamo visto che Penny dice che Leonard non farà altro finché Sheldon non sarà pronto. Ma perlomeno abbiamo fatto un passo avanti nell’episodio in cui vediamo che Leonard e Penny vivono insieme una notte alla settimana. È come per abituarci all’idea – così come Sheldon – che prima o poi accadrà.

Raffaella Lippolishttp://www.raffaellalippolis.com/
Traduttrice freelance dall'inglese e dal francese all'italiano, specializzata in servizi linguistici per il marketing, il turismo, la moda e l'audiovisivo. Cinefila e lettrice appassionata, adora Camus, Mozart, il caffè e il profumo dei libri.
- Advertisment -

ALTRE STORIE

- Advertisment -
- Advertisment -