The Flash 3: Grant Gustin parla di Flashpoint e anticipa..

-

Mentre continuano le riprese di The Flash 3, oggi l’attore Grant Gustin è tornato a parlare del finale della seconda stagione e di come questo cambierà gli sviluppi della nuova serie di episodi.

- Pubblicità -
 

Ebbene l’attore ha confermato innanzitutto che Flashpoint non caratterizzerà gran parte del nuovo ciclo ma solo una parte.

“Penso che possiamo affermare che Flashpoint non dura tutta la stagione, ma c’è una sorta di ramificazioni permanenti nella trama.”

A proposito di Barry e del finale di seconda stagione:

“La gente si è chiesta perché lo ha fatto? penso che lui non sapeva cosa avesse fatto, si siede su un portico dopo aver sconfitto Zoom e perso il padre, poi Iris decide di dire a Barry tutto quello che ha sempre desiderato sentirsi dire da  lei .. a quel punto si sente vuoto. Credo che quello fosse il momento egoistico nel quale Barry si sente di voler indietro i suoi genitori. Due velocisti gli hanno portato via la sua vita a causa delle sue abilitò e pensa che i suoi genitori meritino di avere una possibilità di vivere la propria esistenza. Credo che sia altruistico e no egoistico.”

[nggallery id=457]

The Flash 3: Aquaman in arrivo grazie a Flashpoint?

The Flash 3The Flash 3 è una serie televisiva statunitense spin-off di Arrow, sviluppata dai creatori di quest’ultima Greg Berlanti, Marc Guggenheim e Andrew Kreisberg. Basata sul personaggio di Flash, supereroe protagonista di una serie di fumetti pubblicata da DC Comics, si svolge nello stesso universo della serie madre e verrà trasmessa dal 7 ottobre 2014 sul canale The CW.

Trama: All’età di 11 anni, dopo aver assistito al misterioso omicidio della madre Nora (durante un misterioso combattimento di luci) e visto suo padre Henry ingiustamente accusato del crimine, Barry Allen viene accolto in casa dal detective Joe West e la sua famiglia. Anni dopo lo ritroviamo che è diventato un brillante studente di chimica, noto a tutti per la sua grande competenza in questo campo oltre che per il suo essere perennemente in ritardo.

Diventato uno scienziato forense per il Dipartimento di Polizia di Central City, Barry cerca di scoprire la verità sull’omicidio di sua madre e le sue indagini lo portano all’acceleratore di particelle di Harrison Wells. Quando i laboratori S.T.A.R. LAB indicono un evento pubblico per l’accensione di prova di un nuovo acceleratore di particelle destinato a rivoluzionare il mondo, Barry si trova nel suo laboratorio e, dopo che l’acceleratore, colpito da un fulmine, esplode a causa di un sovraccarico, il giovane viene scaraventato a terra dalla scarica di un altro fulmine mentre numerose sostanze chimiche gli si rovesciano addosso ed entra in coma.

Al suo risveglio, dopo nove mesi, apprende di avere la capacità di muoversi ad una velocità sovrumana ed è anche convinto, e ben presto ne avrà la conferma, di non essere l’unico meta-umano creato dall’esplosione. Il giovane Allen decide, quindi, di utilizzare l’eccezionale potere conferitogli dal destino per proteggere l’umanità, mantenendo però segreta la propria identità.

- Pubblicità -
Redazione
La redazione di Cinefilos.it è formata da un gruppo variegato di appassionati di cinema. Tra studenti, critici, giornalisti e aspiranti scrittori, il nostro gruppo cresce ogni giorno, per offrire ai lettori novità, curiosità e informazione sul mondo della settima arte.
- Advertisment -

ALTRE STORIE

- Advertisment -
- Advertisment -