The Newsroom 2×02 – recensione –

    451

    The-Newsroom-2

    La seconda puntata di The Newsroom permette di addentrarci ulteriormente nelle vicende che sono state illustrate ad ampio raggio nella season premier. Seppur siamo a conoscenza di numerosi finali, soprattutto riguardo al servizio dell’operazione Genoa, la puntata risulta convincente nel momento in cui ci mostra anche gli umori della redazione e i motivi che li hanno spinti verso determinate storie.

    The-Newsroom-2x02-3

    La puntata sia apre il 25 Agosto 2011con la liberazione dei giornalisti a Rixos, luogo in cui era stato Gheddafi e con Jim Harper (John Gallagher Jr.) sul pullman della stampa che segue la campagna elettorale di Romney in giro per il paese. Nel mentre, Maggie (Alison Pill) cerca di ricucire la sua vita dopo essersi lasciata con Don e aver litigato con la sua migliore amica Lisa (Kelen Coleman) a causa di Jim. Spinta dalla voglia di fare e di cambiare aria, propone a MacKenzie (Emily Mortimer) un reportage sul nord Africa insieme a Gary (Chris Chalk), riguardo i luoghi d’interesse in cui si stanno concentrando nuove cellule terroristiche e futuri interventi militari americani.
    Ma ciò per cui si è caratterizzato l’episodio sono le vicende che ruotano intorno a Will (Jeff Daniels). Inseguito all’accusa mossa al Tea Party nominandoli in diretta i “Telebani d’America”, la popolarità di Will ha avuto un calo di consensi che ha generato in rete siti contro la sua conduzione giornalistica. Un anchorman vive del suo pubblico e da il meglio di sé per fare informazione e tutto ciò rappresenta un duro colpo; soprattutto quando è costretto a stare “in panchina” alla vigilia dell’approfondimento sul’11 settembre che egli stesso ha preparato e che anni prima gli ha conferito quello slancio per essere la punta di diamante del network.
    I dubbi e tentennamenti di Will si dimostrano soprattutto nella scelta delle notizie. Come nel caso di Troy Davis, condannato a morte che proclamandosi innocente è ricorso nuovamente alla corte suprema. Il paese, come l’opinione pubblica “vogliono” questa esecuzione ma Will sa che la storia ha tutti gli elementi per introdurre “il ragionevole dubbio”, eppure preferisce non metterla nel notiziario. Oppure la storia del drone americano che ha ucciso un civile, ha eclissato il tutto passandola ad altri giornalisti e infine lo sfogo gratuito con l’ignaro poliziotto che ha arrestato Neal (Dev Patel) inseguito alla videoregistrazione del movimento di Occupy Wall Street.

    The-Newsroom-2x02-1

    L’episodio “Genoa Tip” parla poco dell’operazione militare, c’è solo una piccola parte all’inizio e nella conclusione finale con la telefonata al sergente delle forze speciali che ci dimostra la portata mediatica che avrebbe questa notizia se divulgata, ossia americani che usano gas per uccidere civili nelle missioni all’estero. Ma comunque l’episodio pone i giusti punti d’osservazione sulla storyline anche sapendo come andrà a finire per la redazione.

     
    Articolo precedenteDexter 8×04 – recensione
    Articolo successivoC’era una volta: ecco Trilli
    Sono un appassionata di Cinema e Serie televisive americane, motivo per cui mi sono iscritta all'università e mi sono laureata in Saperi e Tecniche dello Spettacolo Digitale presso l'università La Sapienza in Roma dove ho conseguito anche un Master di Primo Livello in Montaggio Video e Audio. Amo costruire strutture per immagini e scrivo per piacere, pensando che le due cose sono molto simili ma con grammatiche diverse. In fondo per me, scrivere una frase è come mettere insieme una scena.