The Newsroom 3×01 recensione dell’episodio con Jeff Daniels

    431

    The Newsroom - Copia

    La season premier di The Newsroom si apre il 15 Aprile 2013. Mac (Emily Mortimer) e Will (Jeff Daniels) parlano del loro matrimonio quando sui monitor appaio delle immagini riguardo ad un’esplosione durante la maratona di Boston. La redazione comincia a svegliarsi e a riempirsi di rumori, voci e telefoni che squillano che dureranno per tutti e cinque i giorni in cui notiamo turni stressanti e dirette 24 ore su 24. Mac dirigerà Will che si alternerà a Don (Thomas Sadoski) che dirige Sloan (Olivia Munn), intanto Maggie (Alison Pill) da Boston va a caccia di notizie e conferme dato che il fantasma di Genoa aleggia ancora sulla redazione. Nel vortice degli aggiornamenti,delle smentite, dei tweet e delle dichiarazioni. Sloan cerca una falla in un affare del network e Neal (Dev Patel) viene contattato da un hacker con del materiale classificato.

    The Newsroom 3x01-3Boston è una puntata vibrante dal ritmo frenetico, la penna di Sorkin punteggia in maniera veloce e netta la “cronaca” con la finzione. Della prima ritroviamo l’analisi critica dei fatti che giungono in redazione con parole e un lessico super partes. In seguito vediamo i primi commenti sulle vittime e il dramma è espresso solo quando la camera distoglie “lo sguardo”  sottolineando lo sconcerto degli addetti al lavoro. Dall’altra parte abbiamo la finzione, o meglio, Sorkin romanza laddove teorizza, vedremo riflessioni di come la portata di certe informazione influiscono sulle persone, da qui i numerosi rimandi ai social media, a come molti network fanno notizia sui tweet e non sulle risorse ufficiali, e di come questo non è fare giornalismo ma semplice divulgazione con le inevitabili ripercussioni sull’opinione pubblica. In questo contesto troviamo gli immancabili intrecci tra i personaggi, i primi spiragli di una vita insieme tra Will e Mac si coglie nelle sfumature, come una colazione più salutare e l’ironia nelle riunioni. Lo stesso vale per Sloan e Don, che pur passando molto tempo insieme l’unico momento di intimità ce lo regalano con uno sguardo complice su una domanda a brucia pelo. Ed infine tra le fila notiamo Meggie che cresce diventando un’ottima producer sul campo mentre Jim (John Gallagher Jr.) la guarda assordo dalla regia.

    The Newsroom 3x01-2Ciò che rende compatta l’intera puntata è lo stile di regia, sporco e veloce, con la camera a mano e zoom studiati nel cogliere il dettaglio dell’espressione degli attori. Il montaggio segue le pause della sceneggiatura e primeggia soprattutto nelle ellissi temporali e nei tagli di raccordo a stacco sui cartelli neri che segnano il passare dei giorni. Gli attori riprendono i loro ruoli con un approccio più maturo, sia per gli eventi della scorsa stagione, sia per il loro percorso lavorativo ed emotivo all’interno della redazione. Ma chi emerge è ovviamente Jeff Daniels, che soprattutto nelle ore più lunghe da coraggio ai suoi uomini, come si vede nei vari discorsi e nella fiducia concessa a Neal.

    The Newsroom 3x01La season premiere di The Newsroom convince su tutta la linea, ha ritmo, storia, stile di regia e tiene lo spettatore incollato allo schermo per tutti i 51 minuti. Sorkin miscela l’episodio passando dal tema principale della puntata a quelli che saranno della storyline chiudendo con un allusivo rilancio ad effetto: “Non siamo nel bel mezzo del terzo atto. Siamo appena alle fine del primo”.