The Tommorrow People 1×11 recensione dell’episodio con Robbie Amell

546

the-tomorrow-people-logo

Anche questa settimana i Tomorrow People si trovano ad affrontare una nuova minaccia. Julian (James Mackay) e la sua partner Nelly erano intenzionati a reclutare i ragazzi con poteri speciali e allenarli in modo che potessero difendersi da soli, difendere la loro gente e vivere liberi.

The Tomorrow People 1x11-1

Allo stesso tempo però, il ragazzo non sopportava che gli umani avessero il controllo della città, loro non meritavano tutto quel potere, erano solo umani. A lungo andare era diventata una questione personale. Nelly lo amava per abbandonarlo, così i due iniziarono a creare un vero esercito con l’obiettivo ideale di detronizzare i potenti immeritevoli e dimostrare la supremazia delle persone con poteri speciali come lui. Presentandosi come un falso “Robin Hood”, Julian era riuscito a coinvolgere anche una giovane e ingenua Cara (Peyton List) che non avendo nessun’altro si era fidata di lui. Un giorno però, la crudeltà di Julian viene allo scoperto e a quel punto Cara decide di lasciarlo, ma nello scontro che ne consegue Nelly viene gravemente ferita. Julian non perdonerà mai Cara per questo ed ora, tornato in città con un esercito nuovo di zecca, cerca la sua vendetta. Il giovane non è solo una minaccia per i tomorrow people ma per la città intera, quindi anche l’Ultra è costretta ad intervenire. Stephen (Robbie Amell) e la sua nuova partner, una biondina competitiva e tenace, sono incaricati di catturare il pericoloso criminale. Come al solito, nel trambusto generato da una nuova minaccia, emergono nuovi spunti su cui si concentra la trama. Vediamo quindi la collaborazione di Stephen e la sua nuova partner, che all’inizio sembra quasi impossibile. Lei è fedelissima all’Ultra e vuole a tutti i costi guadagnarsi la fiducia di Jedekiah (Mark Pellegrino) mentre Stephen non può fare a meno di pensare ai “tomorrow people”. Poi vediamo nuovamente Cara fare i conti col suo passato e con i suoi recenti problemi di leadership. Infine John (Luke Mitchell) si trova a doversi occupare della nuova arrivata, la piccola Charlotte, e dei suoi “leggerissimi” problemi di adattamento.

Rumble

Diciamo che anche questa volta The Tomorrow People ha messo troppa carne a cuocere. Nonostante gli effetti speciali a cui ormai ci siamo più che abituati e un montaggio un tantino prevedibile, diciamo che la trama risultava ancora interessante. Con tutti questi nuovi elementi però, si sono lasciate in sospeso troppe cose. Approfondire degli aspetti vuol dire svilupparli. I personaggi, le loro storie, dovrebbero evolversi, e invece al momento sembra quasi che la trama sia in stand by, che si dia spazio solo alla “minaccia della settimana”. Un personaggio interessante come Jedekiah, la storyline dell’amicizia tra Stephen e Astrid, il benedetto triangolo amoroso, sono tutti aspetti che non si possono semplicemente accenare per poi lasciarli da parte.