The Witcher

The Witcher: Blood Origin, è la miniserie in 6 parti ispirata al mondo di The Witcher e prequel della serie stessa. Le riprese verranno realizzate in Gran Bretagna.Ambientato in un mondo elfico 1200 anni prima del mondo di The Witcher, questo prequel racconta l’origine del primissimo “witcher” e gli eventi che portano alla fondamentale “congiunzione delle sfere”, quando i mondi di mostri, uomini ed elfi si sono uniti per diventare uno.

The Witcher: Blood Origin: quando esce e dove vederla in streaming

The Witcher: Blood Origin in streaming uscirà nel 2022 su Netflix.

The Witcher: Blood Origin: la trama e il cast

Netflix annuncia la partecipazione di Jodie Turner-Smith nel ruolo di Éile in The Witcher: Blood Origin, una serie live-action in sei episodi, prequel di The Witcher. Éile, una guerriera con la voce di una dea, ha lasciato il suo clan e il suo ruolo di guardiana della regina per seguire il suo cuore di nomade musicista. Una grande resa dei conti nel continente la costringe a tornare prendere la spada in mano alla ricerca di vendetta e redenzione.

Ambientato in un mondo elfico 1200 anni prima del mondo di The Witcher, Blood Origin racconterà una storia in un tempo remoto: la creazione del primo prototipo di Witcher e gli eventi che portano alla fondamentale “congiunzione delle sfere”, quando i mondi di mostri, uomini ed elfi si sono fusi.

La serie tv

Declar de Barra lavorerà come showrunner oltre che come produttore esecutivo insieme a Lauren Schmidt Hissrich mentre Andrzej Sapkowski sarà consulente creativo della serie. Tra i produttori esecutivi anche Jason Brown, Sean Daniel, Tomek Baginski e Jarek Sawko di Platige FIlms.

Declan de Barra ha così commentato: “Come fan del genere fantasy, non vedo davvero l’ora di raccontare la storia di The Witcher: Blood Origin. Quando ho letto i libri di The Witcher, una domanda mi è sorta spontanea: com’era veramente il mondo elfico prima dell’arrivo cataclismico degli umani?  Sono sempre stato affascinato dall’ascesa e dalla caduta delle civiltà, dal modo in cui scienza, nuove scoperte e cultura siano fiorite proprio prima di quella caduta. Come vaste aree di conoscenza si perdono per sempre in così poco tempo, spesso aggravate dalla colonizzazione e da una riscrittura della storia, lasciando indietro solo frammenti della vera storia di una civiltà.The Witcher: Blood Origin racconterà la storia della civiltà elfica prima della sua caduta e, soprattutto, rivelerà la storia dimenticata del primissimo “witcher”. 

Lauren Schmidt Hissrich ha aggiunto: “Sono così felice di collaborare con Declan e il team Netflix per The Witcher: Blood Origin. Esplorare ed espandere ulteriormente l’universo di The Witcher creato da Andrzej Sapkowski è una sfida entusiasmante. Non vediamo l’ora di presentare ai fan nuovi personaggi e una storia originale che arricchirà ancora di più il nostro magico mondo.” Infine, Andrzej Sapkowskiha commentato: “È eccitante che il mondo di Witcher – come previsto all’inizio – si stia espandendo. Spero che porterà più fan nel mondo dei miei libri.”