True Blood 5

Non poteva che intitolarsi Save yourself l’ultimo episodio della saga dei vampiri più sanguinari e passionali del piccolo schermo. Ognuno artefice del proprio destino, ognuno alle prese con nuove condizioni e verità e impegnato a scampare l’apocalisse.

Ora che Bill è fuori gioco – al momento, la sua unica preoccupazione è bere il sangue di Lilith – , non resta che Eric – con la sua armatura scintillante e il suo fascino astronomico – a vegliare sulle profumate fatine e a salvarle dagli amici vampiri.

Sookie è l’unica in grado di far ragionare Bill e così Eric la prega di andare con lui all’Autorità. Il folto gruppo di combattenti (Sookie, Jason, Eric, Nora e Tara) si prepara a tendere un’imboscata ai consiglieri e a salvare Bill da se stesso!

Il signor Compton, intanto, dall’alto del suo divano blu elettrico, è impegnato a volteggiare da un lampadario all’altro per inseguire Sam in versione mosca. E, a proposito di mutaforma, Luna si trasforma in Steve Newlin per salvare Emma ed è sottoposta ad un annuncio pubblico in televisione. Ma ci pensa il Sam mosca a toglierla dall’impiccio entrando nella bocca della cancelliera Rosalyn, e uccidendola brutalmente.

Mentre all’autorità il delirio imperversa, a Bon Temps la situazione non è da meno, con il Merlotte’s che torna ad essere teatro di incredibili vicende. Qui, infatti, assistiamo alla fantascientifica rottura della luce della fata Maurella che, ingravidata da Andy, partorisce quattro fatine. Intanto, per chi non se ne fosse ancora accorto, Alcide uccide JD e diventa il nuovo capobranco! La storia dei lupi mannari, in questo finale di stagione, è alquanto deboluccia e narrativamente irrilevante, il suo effetto è solo quello di allentare la tensione drammatica e ritardare la bramata resa dei conti finale!

La scena si sposta nella nuova residenza di Bill dove, un irrefrenabile Jason fa da apripista, uccidendo a suon di proiettili un bel pò di vampiri e, Eric e Nora – ovviamente con mezzi un tantino diversi – fanno lo stesso, sbudellando cancellieri e milizie!

Il risultato è un campo di battaglia grondante di corpi maciullati in pozze di sangue. Uno scenario prosciugato da forze maligne, che conduce alla liberazione di Jessica e Pam – con quest’ultima che si butta tra le braccia di Tara baciandola appassionatamente – e Eric e Sookie al cospetto di Bill, che intanto tende un tranello a Salomè facendole bere il finto sangue di Lilith, che lui aveva allungato con dell’argento letale.

E, così, mentre il caro vecchio Bill si attacca alla boccetta di sangue, Sookie tenta invano di dissuaderlo. Bill non batte ciglio, la beve tutta d’un fiato per poi iniziare a sanguinare ed esplodere…la bionda fatina non fa in tempo a disperarsi che, dal lago di sangue vede materializzarsi una creatura sanguinolenta..è il nuovo mostruoso Bill che, digrignando i canini e ringhiando ferocemente, ci da appuntamento alla prossima performance!

Questioni spinose messe in standby (la morte dei coniugi Stackhouse), improbabili ma stuzzicanti amori che sbocciano (Tara e Pam), altri che sembrano tramontare (Jason e Jessica), nuclei familiari spuntati dal nulla e soprattutto un inedito Bill che promette scintille! Tutto suggerisce che non è finita qui!

Del resto, non possiamo credere che il vampiro più romantico della Louisiana, possa profetizzare il male per il resto dei suoi giorni..!Al contrario, la sua torsione malefica ha tutta l’aria di essere solo un’escamotage per farci ritrovare in compagnia dei nostri affezionati amici, ancora per un’altra scoppiettante stagione..!