Under The Dome: quando S.King incontra Lost

    592
    Under the Dome

    Under-the-Dome

    Cosa succederebbe se all’improvviso calasse una gigantesca barriera invisibile sopra una tranquilla cittadina, rendendo tutti i suoi abitanti dei prigionieri, impedendo a chiunque di entrare o di uscire e provocando la morte a chi tenta? Partendo da questa domanda, Under the Dome ci mostrerà come la vera natura delle persone venga fuori solo nelle situazioni più critiche: da una parte ci saranno coloro che si sforzano per trovare la soluzione migliore per tutti e dall’altra coloro che nella paura di molti vedono una fonte di potere per se stessi. Inoltre, bisognerà anche scoprire che cosa sia e da dove venga questa barriera soprannaturale che è calata su Chester’s Mill come una mannaia.

    king-bender-oplev-under-the-domeBasato sull’omonimo romanzo di Stephen King, Under the Dome ha dovuto passare per molte mani prima di vedere la luce. Il celebre autore horror e Steven Spielberg avevano in mente di sviluppare una serie televisiva tratta dal best-seller, così subito dopo la sua pubblicazione Stacey Snider, Co-presidente e CEO della DreamWorks, ne comprò i diritti, avviando una produzione con l’Amblin Television. Tuttavia il progetto fu accantonato fino all’11 Agosto del 2011, quando il canale via cavo Showtime decise di entrare in gioco e il 7 Novembre il fumettista e sceneggiatore Brian K. Vaughan fu ingaggiato per adattare il romanzo. Un annetto dopo, però, la situazione non era cambiata di molto e il progetto faticava ad avanzare, così l’Amblin chiese alla rete di rilasciarlo affinché qualche altro emittente potesse prenderlo. Cercando di tenere il programma in famiglia, il Presidente di Showtime David Nevins, a cui piaceva il progetto sebbene non fosse adatto al suo canale, lo raccomandò alla sua controparte della CBS, Nina Tassler, che lo fece arrivare subito ai CBS TV Studios. Di lì a breve furono designati come show runner il veterano Neal Baer (Law & Order: Special Victims Unit, E.R.) e come regista del pilot Niels Arden Oplev (Uomini che odiano le donne), e fu ordinata la realizzazione di una prima di stagione di 13 episodi da mandare in onda nell’estate del 2013. L’11 Febbraio scorso CBS e Amazon.it hanno stipulato un accordo secondo il quale gli episodi verranno trasmessi in streaming tramite il servizio Amazon Prime Instant Video quattro giorni dopo la messa in onda della première televisiva.

    script-signed-under-the-domeSembra che l’ideatore Brian K.Vaughan (Lost) abbia mantenuto invariati la storia principale e la maggior parte dei personaggi, aggiungendone però degli altri e modificando alcuni aspetti delle storie individuali di quelli già esistenti. In ogni caso sembra anche che King abbia accettato senza obiezioni tutti i cambiamenti, a differenza dei fan più sfegatati del romanzo. I personaggi principali, che appariranno in tutti i 13 episodi, sono: Dale “Barbie” Barbara/Mike Vogel (Bates Motel, Pan Am), un veterano dell’esercitò statunitense che arriva nella città di Chester’s Mill per compiere una misteriosa missione; Julia/Rachelle Lefevre ( Twilight, A Gifted Man), una giornalista investigativa che indaga sulla figura di Barbie; James “Big Jim” Rennie/Dean Norris (Breaking Bad), il proprietario del negozio di auto usate, che cerca di usare a suo vantaggio la presenza della cupola per ottenere il controllo sull’intera città; Joe/Colin Ford, uno scaltro adolescente i cui genitori sono rimasti intrappolati al di fuori della cupola (Supernatural); Linda/Natalie Martinez (CSI: NY), il vice sceriffo, molto leale e ambiziosa; Junior Rennie/Alex Koch, Angie McAlister/Britt Robertson (The Secret Circle), Phil/Nicholas Strong (Nashville), Dodee/Jolene Purdy (Glee, Gigantic), Carolyn Hill/Aisha Hinds (True Blood, Cult). È divertente notare che soprannomi dati da King al protagonista e all’antagonista, rispettivamente Barbie e Big Jim, sono entrambi action figures della Mattel.

    In onda a partire dal prossimo 24 Giugno su CBS, Under the Dome sarà trasmesso in Italia da RAI DUE entro il 2013. Noi siamo già pronti a scoprire cosa ha in serbo per noi l’incontro sul piccolo schermo tra il Maestro dell’Horror e lo sceneggiatore di Lost.

    Preparatevi ad essere catturati dalla Cupola!