The Walking Dead 2x02

The Walking Dead 2×02 si apre con un flashback: Shane porta a Lori la notizia del ferimento di Rick in una missione di polizia. Lei è costretta a dirlo a Carl, colto di sorpresa all’uscita da scuola. Quando torniamo al presente, Rick corre a perdifiato con il figlio tra le braccia, sotto il sole cocente, per raggiungere la fattoria di Hershel. Otis, ovvero l’uomo che ha sparato al bambino, gli ha indicato la strada mentre veniva insultato da Shane che lo teneva a portata di fucile.

Com’è facile immaginare, Rick è visibilmente traumatizzato e giungendo alla fattoria, viene accolto dal vecchio Hershel e le figlie che si operano immediatamente per aiutarlo. Shane aiuta il protagonista a ripulirsi dal sangue del figlio e gli sta vicino durante i primi momenti di shock in cui si crogiolerà nei sensi di colpa, sostenendo di aver preso decisioni sbagliate dei giorni precedenti.

In The Walking Dead 2×02 donerà il sangue al figlio, ma c’è un’altra emergenza, altrettanto importante a cui far fronte: dare la notizi a Lori che, ignara di tutto (ma forse dotata di un sesto senso materno), si aggira nel bosco con il resto del gruppo alla ricerca di Sophia. È ancora una volta Shane a frenare l’impulsività di Rick convincendolo a rimanere accanto al figlio nel caso accadesse il peggio. Per convincerlo ripercorrerà i ricordi di quando il migliore amico era in coma all’ospedale e, con tono quasi passionale, descrive l’immagine di Lori come una donna forte anche di fronte al dolore.

The Walking Dead 2×02: una sfida tra dolore e sopravvivenza

Nel secondo episodio della seconda stagione Hershel irrompe nella scena e tranquillizza momentaneamente Rick, annunciandogli le condizioni stabili di Carl. Tuttavia altri frammenti del proiettile devono essere estratti attraverso un’operazione, ma servono strumenti reperibili solo in un ospedale. Otis, mosso dal senso di colpa, si offre per accompagnare Shane nella missione che, come possiamo prevedere, prevederà l’incontro con  i veri protagonisti del telefilm. Il ritmo del telefilm si fa frenetico durante la conclusione, che lascia in sospeso alcuni nodi fondamentali: Shane e Otis riusciranno a sopravvivere? Faranno in tempo affinché Hershel potrà operare Carl?

Continuano ad essere curiosi gli sviluppi dei personaggi: Daryl, inizialmente presunto cattivo sulla scia del defunto fratello Merle, rivela una nuovo volto di sincero altruismo quando offre le medicine del fratello a T-Dog (colui che ha abbandonato Merle su un tetto circondato dagli zombie) vittima del delirio da setticemia; dall’impeto con cui Shane ricorda Lori si può dedurre come qualcosa è rimasto in sospeso tra i due; e, infine, Rick si trova a far fronte alle tante responsabilità che involontariamente si è caricato sulle spalle da quando è entrato nel gruppo, riuscirà a sopportarne la pressione?