Intervenuto al Roma Fiction Fest 2015 per presentare la sua ultima serie, The Man in the High Castle, Frank Spotnitz ha anche avuto modo di raccontare quello che pensa di X-Files, franchise di cui è stato il principale artefice e che adesso tornerà sul piccolo schermo per una mini serie, senza però il suo contributo.

 

Frank Spotnitz 1“X-files è stato il mio primo lavoro dopo la scuola di cinema, è stata la mia seconda scuola – ha esordito il produttore, argomentando poi – La nascita di tutti questi nuovi canali tv ha creato parecchi problemi alle reti via cavo tradizionali, e così tutti stanno pensando a come riottenere il pubblico distratto da Netflix o Amazon. Lo stanno facendo guardando nei loro portfolio e tra tutte le serie che ritorneranno in tv, una di quelle che davvero se lo merita è X-Files. David Duchovny e Gillian Anderson sono davvero magnifici nei loro ruoli e sapevo che prima o poi sarebbero tornati. Gliel’ho anche detto che non sarebbe stata la fine l’ultimo film, che non è stato soddisfacente. Anzi in questi anni parlando con i miei fan ho detto loro di non mollare. Mi dispiace di non essere in grado di partecipare al progetto per questa volta ma da fan non vedo l’ora i vederlo”.