Younger, la serie tv della gioventù 2.0

-

Nel 2014, Darren Star, autore di Beverly Hills 902010 e  Sex and the City, grande conoscitore dell’universo femminile, sottopone a Tv Land (un canale satellitare e via cavo dai contenuti classici) un tv show che stringe l’occhio ai millenials ma che si fonda sulla generazione precedente, quella dei 40enni, ben lontani da essere tecnologici per destinazione: Younger (da stasera 21 febbraio e ogni martedì alle 21 su FoxLife)

“Per molto tempo sono stato il più giovane nel team degli sceneggiatori, ma improvvisamente la situazione si è invertita, la prospettiva è cambiata, e ho compreso quanto la mia “nuova età” fosse interessante da esplorare”, ha dichiarato Star in un’intervista al Los Angeles Times. “Non si perde il ragazzino che c’è in noi, dipende solo da come si decide di vivere la propria vita. Perché avere una certa età non significa che non si possano frequentare persone più giovani e viceversa. Perché anche avere un amico più adulto può veramente fare aprire gli occhi”.

In Younger, serie ispirata dall’omonimo romanzo di Pamela Redmond Satran, protagonista è Liza Miller (Sutton Foster), 40enne divorziata, madre di Caitlin (che studia in India), costretta a tornare a lavorare per portare avanti la sua vita. Tornare nel mondo professionale, quello dell’editoria, non è semplice e a quell’età Liza ha più di un problema. È grazie all’amica Maggie (Debi Mazar), che le consiglia di fingersi una 26enne, che Liza trova un lavoro da junior assistant. L’amicizia con la collega editor Kelsey (Hilary Duff) e la relazione con Josh (Nico Tortorella) la aiuteranno a entrare nella sua vita 2.0.

Younger, la serie tv che gioca sui contrasti e i conflitti generazionali

Younger castYounger è una serie tv gioca sui contrasti, sul conflitto generazionale, sulla sfida analogico-digitale (è sufficiente citare la carta dei libri e Twitter), sul ruolo della donna che ricopre ogni ruolo possibile, quello professionale, di madre, di (ex) moglie, di amica e di amante.   Non sarà forse una serie innovativa (i luoghi comuni sono molti e i personaggi possono apparire stereotipati), ma le situazioni che si creano nel corso degli episodi sono ironiche, divertenti, grazie alla scrittura dei dialoghi.

Darren Star ha oggi 55 anni (53 all’epoca) ma la sua attitudine a osservare e a vivere lo ha condotto a esplorare l’importanza del cambiamento e affrontare un mondo totalmente diverso, capace di rompere ogni regola pregressa.  Con Younger, giunta alla terza stagione e con una quarta in produzione, Star, realizza una serie imperfetta cha ha però un tocco da commedia intelligente e leggera come poche se ne vedono oggi sullo schermo.

 
 
- Advertisment -

ALTRE STORIE

- Advertisment -
- Advertisment -