bessoni

Oggi abbiamo appreso direttamente dal regista Stefano Bessoni che il suo film che sta per essere ultimato aprirà la decima edizione del Science+Fiction 2010 di Trieste! Siamo felicissimi per l’autore e per l’opera che assieme ad un altro film rappresenterà l’Italia nel concorso Internazionale.

 

Riportiamo il comunicato del Festival sull’edizione 2010:

10 anni di fantascienza. Sono quelli che festeggia quest’anno Science+Fiction con la nuova edizione che, nonostante si sia ristretta (Multiplex Cinecity, dall’11 al 14 novembre), non mancherà di stupire con la rosa di ospiti e la maratona di film e corti dai sapori diversi: dalla pura fantascienza al fantasy, fino all’horror più spietato.

Vale la pena di ricordare alcuni dei grandi che hanno calcato il palcoscenico in queste prime dieci edizioni di Science+Fiction: Dario Argento, Enki Bilal, Enzo G. Castellari, Roger Corman, Joe Dante, Ruggero Deodato, Neil Gaiman, Terry Gilliam, Christopher Lee, Jean “Moebius” Giraud, John Landis, Dave McKean, Carlo Rambaldi, Bruce Sterling, Brian Yuzna.

Come di consueto al centro del programma il cinema, con prestigiose anteprime di genere e tre concorsi internazionali: il premio Asteroide, che sarà assegnato al miglior film in concorso tra le produzioni indipendenti; la nomination al Méliès d’Oro per il miglior cortometraggio e il premio Méliès d’Argento al miglior lungometraggio. A questi si aggiungerà il premio Nocturno Nuove Visioni, che sarà assegnato invece ad un regista emergente.

Quest’anno largo spazio sarà dedicato al cinema di fantascienza del Vecchio Continente: fra i titoli della selezione ufficiale, la space-opera di produzione svizzera Cargo di Ivan Engler e Ralph Etter; il fanta-horror francese Djinns di Hugues e Sandra Martin; il primo film di animazione in CGI dalla Serbia Technotise di Aleksa Gajic; e il blockbuster di Jaco Van Dormael Mr. Nobody, coproduzione di Canada, Francia, Belgio con Jared Leto e Diane Kruger.

Il cinema, però, non sarà l’unico protagonista di questa edizione perché Science+Fiction porterà a Trieste anche masterclass e tavole rotonde oltre che incontri di carattere scientifico.

Solito enigma, il metallo deforme dell’immagine di S+F 2010: relitto dal passato o fredda visione di un mostruoso futuro?