ted
- Pubblicità -

John Bennet è un bambino fortunato. È l’unico ad aver avuto per regalo di Natale un vero miracolo: il suo orsacchiotto si è animato, ha preso vita, e così è nato Ted. John e Ted sono inseparabili, fino ai 35 anni vivono ancora insieme, nonostante tra loro ci sia adesso la bella Lori, fidanzata di John e desiderosa di avere accanto un uomo vero, non un bambinone cresciuto che gioca con il suo orsacchiotto. Da questa esigenza nascerà il dilemma di John: rimanere con il proprio orsetto, o fare felice la donna che ama?

Detta in questi termini, la trama di Ted sembra banale, tuttavia la vera chicca di questo esordio alla regia di Seth Macfarlane, il creatore de I Griffin e co-creatore di American Dad, è proprio l’orsacchiotto: scurrile, volgare, donnaiolo, dipendente e alcolista. Niente di più lontano dal classico teddy beard che ogni bambino ha come compagno di giochi. A dare la voce a questo piccolo gioiello di motion capture e CGI è lo stesso regista, che costruisce un personaggio epico, ai limiti del sopportabile, coerente con la “dialettica” già nota ai fan dei suoi show televisivi. A fare da spalla a Ted è un ottimo Mark Whalberg, che come al solito, dimostra di sapersela cavare sia in veste di vero duro, che in qualità di “bamboccione”. A completare il trio protagonista arriva la bellissima e tascabile Mila Kunis nei pani della solida e innamorata Lori.

Mai mix fu più perfetto per un film che provocherà più di una grassa risata e aiuterà anche un po’ a riflettere sull’importanza delle scelte e del prendersi le proprie responsabilità. Il film, distrubuito dalla Universal Pictures, uscirà in sala giovedì 4 ottobre.

Official website 
http://www.facebook.com/TedMovie
http://twitter.com/tedilfilm

Sponsorizzato da Universal

- Pubblicità -