Sulla soglia del fatidico ventunesimo secolo e la Konami sviluppò e commercializzò un videogioco che avrebbe appassionato e terrorizzato milioni di ragazzi in tutto il Mondo: Silent Hill, un survival horror incentrato sulla risoluzione di enigmi, pur comprendendo lotte contro mostri orribili. Il gioco ricordava molto Resident evil, tanto per tipologia di arcade quanto per grafica, specie le sue prime versioni. Ad esso seguirono una lunga serie di episodi, sebbene il primo resti un cult proprio per la straordinaria e affascinante novità che apportava nel mondo dei videogames.

Christophe Gans –  regista, sceneggiatore e produttore cinematografico francese – ha ben pensato di farci un film nel 2006. Un lungometraggio che, nonostante le difficoltà che si incontrano nel trasporre un gioco così complesso, si attiene molto all’originale.

Non poteva mancare un sequel anche per la versione cinematografica. Si chiamerà Silent Hill: revelation 3D e l’uscita nelle sale cinematografiche è prevista per il 31 ottobre. Negli Stati Uniti il film sarà distribuito dalla Open Road Films, mentre nel resto del mondo dalla Lions Gate Entertainment.

Se il primo film si ispira soprattutto al secondo episodio del videogioco, Silent Hill: revelation 3D si ispira invece al terzo. Ecco la trama: Heather Mason è una ragazza che ormai già da tempo fa spaventosi incubi legati a Silent Hill, così, alla vigilia del suo diciottesimo compleanno si dirige a Silent Hill per investigare sulla scomparsa del padre e sul motivo dei suoi incubi. La giovane arrivata sul posto, scoprirà di non essere chi pensava e vivrà una terribile avventura nella demoniaca città rischiando di non tornare più a casa.

Nei panni di Heather troviamo Adelaide Clemens, bionda attrice australiana che ha iniziato la sua carriera nel 2006 recitando in alcune serie televisive australiane, proseguendo in altre americane e britanniche. Nel 2009 l’approdo al cinema con X-Men le origini – Wolverine. Quanto al resto del cast, oltre a Kit Harington ben noto ai fan di Game of Thrones nei panni di Vincent, troviamo il grande Malcolm McDowell nei panni di Leonard Wolf, Carrie-Anne Moss nelle vesti di Claudia Wolf, Martin Donovan che interpreta Douglas Cartland; più la conferma di tre attori già presenti nel primo Silent Hill nei medesimi ruoli: Radha Mitchell come Rose Da Silva, Sean Bean nei panni di suo marito Christopher Da Silva/Harry Mason e Deborah Kara Unger nella megera Dahlia Gillespie.

L’idea di un sequel non è stata in realtà immediata, nonostante gli incassi alti del primo episodio. Le prime voci del film sono cominciate solo dopo 4 anni, nel 2010, e regia e sceneggiatura sono state assegnate a Michael J. Basset. Il film è stato girato tra Usa e Canada a partire da marzo 2011 ed è terminato ad agosto.

Basset ha studiato inevitabilmente alcuni aspetti del primo episodio, come le ambientazioni e i mostri; su tutti l’inquietante e aitante Pyramid Head, che verrà riproposto anche in questo film. Per l’occasione è stato costruito un costume dettagliatissimo e ben curato da un charter designer e presentato in anteprima su Youtube; ci sarà un attore che lo interpreterà entrando nel costume e il tutto è stato migliorato e ritoccato con la computer grafica. Ci sarà anche il mitico lunapark di Silent Hill, allestito a Cherry Beach.

Oltre ai particolari del vecchio film, Michael J. Bassett ha giocato più e più volte ai primi giochi della serie per renderlo il più possibile attinente al videogame. L’obiettivo è di dare ai fan che lo guardano le stesse sensazioni che provano o hanno provato giocandoci.