Arriverà nelle sale italiane nel marzo 2012 il quarto episodio della serie American Pie: ancora insieme.

A distanza di tredici anni dall’uscita del primo episodio, si riunisce il cast originale al completo. I protagonisti fanno ritorno nella cittadina di East Great Falls per partecipare ad una riunione dei compagni delle scuole superiori. Durante questo weekend molto atteso si scoprirà cosa e chi è cambiato, chi è rimasto sempre lo stesso e soprattutto che la distanza e il tempo non rompono un legame di amicizia forte come quello dei protagonisti. Era l’estate del 1999 quando i quattro amici del liceo di una piccola cittadina del Michigan iniziavano a scoprire il sesso e tutte le conseguenze della crescita. A distanza di anni Jim e Michelle si sono sposati e hanno avuto un bambino, Kevin e Vicky si sono lasciati, Finch è ancora ossessionato dalla madre di Stifler, Oz e Heather sono cresciuti distanti, mentre la vita di Stifler è un completo disastro. Con la riunione dei vecchi compagni non si preannuncia soltanto un salto indietro negli anni Novanta per gli ormai trentenni nostalgici, ma una commedia esilarante e frizzante che molti, dopo aver assistito all’anteprima, giudicano come la migliore di tutta quanta la serie.

American Pie in effetti ha rilanciato la commedia erotica, riattualizzandola ai giorni nostri, con un grande seguito di pubblico e notevoli incassi al botteghino, diventando un cult nel suo genere. Gli argomenti trattati ovviamente  non sono di notevole spessore culturale, ma il successo della pellicola è dovuto proprio al fatto che tra migliaia di commedie nell’ultimo decennio American Pie è riuscito ad emergere ed imporsi non soltanto ad un pubblico adolescenziale, ma ad uno spettatore che  vorrebbe dal cinema quel momento di evasione e spensieratezza che purtroppo non si trova facilmente nella quotidianità.

Calcolando che far ridere a volte è molto più difficile che far piangere, se ci si riesce con qualche battutina forse un po’ troppo volgare o ridicolizzando e portando al’estremo argomenti sessuali che importanza ha? Lo schema del film è semplice e si ripete per ogni pellicola. I quattro ragazzi amici dai tempi del liceo hanno ognuno una propria peculiarità: l’imbranato, il bello e bullo che si scontra con lo stravagante e alternativo del gruppo, il sensibile e l’intelligente. Queste diversità creano gag divertenti, scontri tra i personaggi e mostrano diversi modi di vivere e affrontare le problematiche del quotidiano. In American Pie Reunion (titolo originale) troviamo anche una new entry nel cast, l’attrice domenicana Rania Ramirez, nota al grande pubblico grazie alla serie televisiva Heroes. Interpreterà Trisha, la ragazza del liceo che non veniva notata e che con il passare degli anni invece si è trasformata da brutto anatroccolo a splendido cigno. Ovviamente non passerà inosservata agli occhi di Finch, diventando oggetto delle sue attenzioni amorose. Data l’enorme popolarità del primo film della serie, altri quattro episodi sono stati prodotti e usciti direttamente per l’home video con l’unica presenza fissa di Eugene Levy facente parte del cast originale delle versioni cinematografiche.

I ragazzi con gli ormoni scombussolati divenuti ormai adulti riusciranno ancora una volta a conquistare il pubblico? Sicuramente appassionati e non, saranno curiosi di scoprire come sono diventati i protagonisti di questo cult della comicità anni Novanta, e soprattutto grazie ai due trailer usciti in Italia si evince che le situazioni cambiano ma i ragazzacci ossessionati dal sesso probabilmente sono solo più grandi ma non più maturi per certi versi. In fondo che male c’e’ a prendere la vita con un po’ di leggerezza?