Siamo abituati a vedere prodotti importati dagli Usa, dal Latino America o dalla Spagna, ma finalmente è anche la volta dell’Italia di avere una serie di successo valida per un pubblico giovane: stiamo parlando di Alex & Co. , serie di Disney Channel per cui i protagonisti Leonardo Cecchi, Federico Russo e Debora Villa sono arrivati a Giffoni Experience 2015. La serie che ha debuttato a maggio ha avuto un grande successo di pubblico e da ottobre sarà visibile su i canali Disney di tutta europa.

 

“Ora che verremo esportati anche all’estero abbiamo una grandissima responsabilità. Siamo davvero fortunati a fare parte di questo progetto.” commenta Federico Russo, che il pubblico riconoscerà come il piccolo Mimmo de I Cesaroni, che nella serie interpreta il ‘nerd’ Sam, “Il successo della serie secondo me è dovuto al nostro gruppo: siamo molto uniti, trasmettiamo tantissima energia e secondo me le persone lo hanno capito.”

Alex&CoLeonardo Cecchi, protagonista della serie nei panni dell’ottimista Alex, ha tanti punti in comune con lui, “Frequento un liceo artistico con indirizzo teatrale a Torino e fra le ore scolastiche abbiamo anche recitazione, canto e ballo. È un piacere lavorare in un progetto che valorizza così tanto queste materie. Sono fortunato perché la mia scuola è totalmente diversa da quella della serie! Molti su Facebook mi chiedono consigli e io cerco sempre di aiutare: il mio consiglio è credere nei propri sogni e lottare per ottenerli…io ci sono riuscito!” Alex & Co. , che si appresta a debuttare con la seconda stagione il 27 settembre, racconta la vita all’interno di un liceo dove il preside ha bannato tutte le attività come musica, recitazione e ballo, per far eccellere gli alunni solo nelle materie scolastiche ‘classiche’. Il gruppo di amici, tra cui Alex e Sam, si trovano spiazzati da questa decisione al loro primo anno di scuola, ma per fortuna il Prof. “Speciale” Belli la pensa diversamente e aiuterà i ragazzi a cercare la loro strada esprimendosi anche attraverso le materie artistiche.

“C’è bisogno di arte e bellezza per vivere perché i soldi non ti restituiscono le emozioni. La vera felicità si trova negli aspetti più semplici della vita.” Debora Villa, la ‘adulta’ del cast nel ruolo della bidella Nina, è veramente entusiasta del progetto, dell’idea dietro ad esso e ha preso sotto la sua ala protettrice tutto il giovanissimo cast. “I ragazzi oltre ad andare a scuola stanno sempre dietro alla prove, si allenano, hanno dei coach che li seguono sempre. Nella serie il processo di creazione di una canzone o di un’esibizione è semplificato, ma nella vita vera la strada è molto più dura: loro si preparano tantissimo, prove su prove e il loro sudore spero verrà ripagato con il successo della serie. La Disney ha fatto un investimento a lunga scadenza: hanno investito su ragazzi giovanissimi che intendono ‘allevare’, facendoli crescere all’interno della serie in modo da formarli. Pensate che l’età dei ragazzi va dai 13 ai 17 anni, quindi sono contenta che li stiamo aiutando anche nella loro crescita personale.”

Con il successo della serie è arrivata anche l’improvvisa fama per i ragazzi, che anche se giovanissimi sono ben consapevoli della responsabilità che hanno verso il loro pubblico,“Claudio Norcia, il nostro regista, ci ha fatto capire che influenza abbiamo su tutti i ragazzi, prima in tutta Italia ma ora anche nel mondo. Ogni volta penso: se avessi un fratello piccolo, farei questa cosa? Quindi certo, siamo molto consapevoli.” risponde Leonardo e Federico aggiunge, “Noi per loro siamo una sorta di idoli: ad esempio metti una foto dove sei veramente brutto su Instagram ma per i fan sarai lo stesso bellissimo e riceverai i complimenti. E questo fa capire quanta responsabilità abbiamo: qualsiasi cosa facciamo, per loro è fico e ci vogliono imitare!”. E se mai dovessero montarsi la testa, c’è sempre Debora Villa pronta a metterli in riga: “Vi garantisco non ne approfittano della fama, sono molto puliti. Hanno dei genitori straordinari che li seguono sempre e anche io se vedo che se la tirano, gli tiro un ceffone!”

Ma c’è qualcosa che vi manca della vita da adolescente ‘normale’?
“Rispetto ai nostri coetanei abbiamo meno libertà certo, ma non ci pesa perché questo lavoro per noi è una nostra scelta. Infatti non lo voglio chiamare lavoro ma passione. Sicuramente ci dobbiamo impegnare di più rispetto a gli altri, perché oltre alla scuola dobbiamo prepararci tantissimo per l’altra nostra scuola Disney e ad esempio ora che è estate abbiamo meno vacanze, ma i nostri genitori ci fanno riposare in altri momenti, non vi preoccupate” conclude Federico Russo con una risposta che va ben oltre la sua età, come del resto tutte le altre risposte date durante l’incontro da lui e Leonardo che hanno sorpreso per la maturità e l’evidente consapevolezza di sapere che sono all’interno di qualcosa di potenzialmente molto grande.

Guarda la gallery di Giffoni Experience 2015:

[nggallery id=1882]