E di colpo avviene l’incredibile. Dopo tre settimane di dominio incontrastabile del capitolo conclusivo della saga di Twilight, Breaking Dawn, il nuovo, ma non ultimo, capitolo di 007, Skyfall, riconquista la vetta del box office USA. Il film diretto da Sam Mendes incassa questa settimana quasi 11 milioni di dollari, portando il suo totale a 261 milioni. Twilight rimane dietro anche al primo dei film di animazione di questo Natale che si avvicina: Rise of the guardians, sotto la tutela di Guillermo Del Toro, che incassa 10 milioni di dollari per un totale di quasi 62. Finalmente in terza posizione si assesta Twilight: Breaking Dawn Part 2, che questa settimana incassa 9 milioni di dollari portando il suo totale a 269. In quarta posizione rimane stabile il biopic di Spielberg Lincoln che incassa quasi 9 milioni di dollari raggiungendo un totale di 97. Al quinto posto si ferma il film epico di Ang Lee Vita di Pi, che raggiunge quasi un incasso totale di 61 milioni di dollari con gli 8 messi da parte questa settimana. In sesta posizione fa il suo esordio, per la verità neanche pessimo, forse grazie al cast ragguardevole (Gerard Butler, Dennis Quaid e Catherine Zeta-Jones tra gli altri) il nuovo film tutto americano di Gabriele Muccino, Playing for keeps che incassa quasi 6 milioni di dollari. Al settimo posto scende Wreck it Ralph, che ha però raggiunto un incasso di 164 milioni di dollari con i 5 di questa settimana, mentre in ottava posizione troviamo Red Dawn, un film d’azione con uno dei fratelli Hemsworth, visto in I mercenari 2. Il film incassa 4 milioni di dollari raggiungendo un totale di 47. In nona posizione scende lentamente Flight, che incassa 3 milioni di dollari per un totale di 86, raccimolati in 6 settimane di classifica, mentre chiude la classifica dei film più visti il film con Brad Pitt serial killer: Killing them softly. Il film incassa quasi 3 milioni di dollari portando il suo totale vicino ai 12. La prossima settimana usciranno: la commedia Save the date, il film drammatico che mette insieme i diritti di famiglia gay con problematiche legate alla disabilità; Any day now e un film che molto probabilmente cambierà la fisionomia della classifica: The hobbit