- Pubblicità -

Fast-&-Furious-6-recensione-01Resiste in prima posizione del box office USA per la seconda settimana Fast and furious 6, che incassa altri 34 milioni che portano il suo totale a 170. Il secondo posto è invece di Now you see me, una crime story con protagonisti un gruppo di prestigiatori Robin Hood diretti da Louis LeTerrier, regista di un Hulk. Il cast importante, da Jesse Eisenberg a Morgan Freeman, permettono al film di incassare 28 milioni di dollari. In terza posizione appare anche After Earth, ultima fatica di M.Night Shyamalan che incassa 27 milioni di dollari. Segue il secondo film di Star Trek diretto da JJ Abrahms, Into darkness incassa 17 milioni di dollari che portano il suo totale a 181. Epic non convince ma resta ancorato nella metà alta della classifica del box office nordamericano, incassa altri 16 milioni di dollari che portano il suo totale a 65. Un altro film che delude un po’ le aspettative di grandi incassi è The hangover 3, in sesta posizione con un incasso totale di 88 milioni, 15 raggranellati questa settimana. Al contrario invece, Iron man 3 resiste ancora nella classifica dei dieci film più visti, per la quinta settimana, con un incasso questa settimana di 8 milioni che porta il suo totale a 385, insomma, tutt’altra storia. The great Gatsby lo troviamo all’ottavo posto, con un incasso settimanale di 6 milioni ed un totale di 128, mentre appare un titolo alquanto pittoresco in ottava posizione, il film decisamente Bollywood già dal titolo, non tradotto, Yeh Jawaani Hai Deewani, che incassa un milione di dollari. Chiude la classifica Mud, nuova prova alla regia di Jeff Nichols, che dopo Take shelter con Michael Shannon si cimenta a dirigere Matthew McConaughey, in gran spolvero dopo le ottime prove di Killer Joe Magic Mike.

 
 

La prossima settimana uscirà una nuova commedia diretta da Shawn Levy, The internship con Vince Vaugh e Owen Wilson, e un film dalla trama interessante sebbene un po’ rievochi film andati molto bene al botteghino recentemente The purge, un thriller nel quale una famiglia viene tenuta ostaggio durante le 12 ore in cui ogni crimine è permesso.

- Pubblicità -