Spider-Man: No Way Home

E’ il noto sito americano Deadline ad annunciare che Spider-Man: No Way Home è riuscito a raggiungere quota 1,37 miliardi di dollari al botteghino mondiale, diventando il dodicesimo film con il maggior incasso di tutti i tempi a livello globale. Questo risultato arriva dopo gli incredibili 78,3 milioni di dollari da 61 mercati internazionali durante il terzo fine settimana di uscita del trequel, portando il suo totale extra Internazionale a 759 milioni di dollari. Nonostante le preoccupazioni per un’altra variante COVID-19 che sta mettendo in ginocchio gran parte dei paesi, la presenza in molti mercati è in realtà aumentata; dopo Natale infatti il Regno Unito è cresciuto del 25%, dove Spider-Man: No Way Home ha guadagnato in totale $ 92,4 milioni. 

 
 

Con questo, l’ultima avventura, Spidey ha superato Black Panther arrivato 1.34 miliardi di dollari rubandogli quel 12 posto. Il film ha superato ovviamente Spider-Man: Far From Home la scorsa settimana per diventare il più grande film di Spider-Man. Per quanto riguarda gli altri titoli al cinema,  The King’s Man è riuscito a incassare altri 14,1 milioni all’estero questo fine settimana per un totale globale di 47,8 milioni. Non è un buon risultato, e sembra che una combinazione di recensioni contrastanti e il dominio di Spider-Man: No Way Home abbia fermato questo franchise un tempo redditizio. Riuscirà Matthew Vaughn a realizzare Kingsman 3? la cosa sembra essere sempre di più improbabile.  Altrove, The Matrix Resurrections – che non è disponibile su HBO Max nella maggior parte dei paesi – ha spinto il suo totale globale a 106 milioni. Con un budget di 190 milioni di dollari, qualcosa ci dice che la Warner Bros. non si affretterà a tornare a lavoro su questo franchise a meno che non si tratti di un vero e proprio riavvio.