- Pubblicità -

Scontro tra Titani si impone senza difficoltà (ma anche con modestia) in testa alla classifica italiana. Risultati deludenti per le altre new entry, in un weekend in cui si registra un generale calo d’incassi.

Come prevedibile, il kolossal epico di Louis Leterrier si impone in testa al botteghino italiano con 3,1 milioni: l’appeal di Scontro tra Titani è motivato in buona parte dalla presenza del neodivo Sam Worthington, apprezzatissimo in Avatar, ma ci sono alcuni aspetti da valutare per evitare malintesi. Nonostante il primo posto, infatti, Scontro tra Titani non può certo vantare un risultato esaltante: innanzitutto è da considerare la questione del 3D. Il film è stato frettolosamente rimasterizzato in stereoscopia per sfruttare un potenziale margine d’incasso, che tuttavia si rivela deludente: la qualità e l’efficacia del 3D di questo film sono state massacrate in partenza, scoraggiando una moltutudine di spettatori, che hanno preferito vedere il film in 2D… e i risultati di Cinetel parlano chiaro: su 3,1 milioni, appena 290.000 euro derivano dalle proiezioni del film in 3D (!), mentre il 2D di Scontro tra Titani trionfa con 2,8 milioni. E l’incasso totale è ancor più deludente se si considera la massiccia distribuzione del film, uscito in 600 sale di cui 400 in 3D. Insomma, si vedrà come la pellicola reggerà nelle prossime settimane…

Risultati sotto il milione per tutti gli altri film della classifica. L’uomo nell’ombra scende al secondo posto con 749.000 euro (totale: 2,1 milioni), seguito dai 558.000 euro di Green Zone, arrivato a quota 1,9 milioni.
Basilicata coast to coast guadagna due posizioni rispetto al suo esordio, piazzandosi quarto con 525.000 euro per un totale di 1,3 milioni.

Discreto risultato per un’altra new entry: From Paris with love ottiene il quinto posto con 428.000 euro. 403.000 euro per Il cacciatore di ex (1,2 milioni totali), seguito da Dragon Trainer, che arriva a quota 5,2 milioni con altri 392.000 euro.
Ottavo posto per La vita è una cosa meravigliosa, che con altri 388.000 euro raggiunge un totale pari a 4,2 milioni. Happy Family, anch’esso a 4,2 milioni (ma con 2000 euro in meno rispetto alla precedente pellicola), ottiene 263.000 euro in questo weekend. Chiude la top10 un’altra novità, il prison movie Cella 211, che incassa soltanto 237.000 euro.Da segnalare il deludente risultato di Fantastic Mr. Fox, snobbato come prevedibile nel nostro Paese: la pellicola nominata all’Oscar di Wes Anderson si piazza al tredicesimo posto con appena 128.791 euro.

- Pubblicità -