Dracula di Bram Stoker

dracul copia

 

Il Museo del cinema di Torino alla Mole Antonelliana dedica, fino al 9 gennaio prossimo, una mostra ad alcune dei personaggi più amati dalla Settima Arte, ma non inventati dal cinema, anzi presenti nelle culture di tutte le latitudini dai tempi più antichi: Diversamente vivi: zombi, vampiri, mummie e fantasmi omaggia il cinema, i fumetti e la televisione, non solo di genere horror, che hanno avuto per protagonisti questi quattro archetipi dell’immaginario. Con dietro la paura che i morti potessero tornare ed essere pericolosi per i vivi, ma anche con una forte carica romantica legata ad attrazioni impossibili (e la saga di Twilight, ultimo successo in ordine cronologico, presenta in pieno questa tematica), i vampiri, gli zombi, le mummie e i fantasmi hanno attraversato oltre un secolo di immaginario visivo, reincarnandosi in tante storie, di sangue e paura, ma anche di passione e da ridere.

alt

L’esposizione comincia dalla cancellata fuori dalla Mole, con diverse immagini di grosso formato esposte fuori, con icone come Bela Lugosi e Christopher Lee, successi contemporanei come Twilight ma anche capolavori dimenticati come Suspense e Fantasma d’amore. All’inteno, nell’Aula del Tempio si possono ammirare due vetrine con gadget, fumetti, action figures e press book e altro materiale prodotto intorno anche a film non horror, uno spazio con alcune mummie reali provenienti dal Museo Egizio (le mummie cinematografiche e romanzesche ebbero grande impulso a causa delle scoperte archeologiche) e alcune stampe giapponesi di fantasmi provenienti dal MAO, che testimoniano un interesse per il paranormale presente fino al giorno d’oggi nei manga e nei nuovi film di spettri che tanto successo hanno ottenuto. Inoltre sono presenti alcune installazioni con scheletri e zombie realizzati da Michele Guaschino, tecnico degli effetti speciali che vive a Torino ma che collabora con produzioni cinematografiche internazionali.

La scalinata ospita una vasta scelta di manifesti cinematografici, con film che vanno da Dracula con Bela Lugosi a Twilight, passando per The others, L’alba dei morti viventi, La mummia (sia la versione con Karloff che quella più recente), i Dracula di Christopher Lee e di Gary Oldman per la regia di Francis Ford Coppola, Intervista con il vampiro e lo sghangherato Buffy l’ammazzavampiri, disastro al cinema poi diventato cult in televisione.

Insieme alla mostra ci saranno vari incontri ed eventi: il cinema Massimo presenta film di zombie dal 1 al 6 ottobre, , film di fantasmi dal 15 al 24, film di mummie il 1 e 2 e il 9 e 10 novembre e di vampiri dal 19 al 24 novembre, con titoli molto vari e interessanti, e non sempre così visti.

La Bibliomediateca Mario Gromo di via Matilde Serao 6/a propone il 20 ottobre alle 20 e 30 un incontro di approfondimento sul tema dei diversamente vivi, a cui interverrà Peppino Ortoleva, docente di Storia del cinema e curatore della mostra. Sabato 30 ottobre, infine, per Halloween festa horror dalle 19 alle 23 alla Mole Antonelliana, con aperitivo, fotografie, cosplay in tema e altro ancora. Si troveranno informazioni più dettagliate da metà ottobre nel sito www.museocinema.it

La mostra con il Museo del cinema è aperta martedì, mercoledì, giovedì, venerdì e domenica dalle 9 alle 20, il sabato dalle 9 alle 23, lunedì chiusto. Sono previste aperture straordinarie lunedì 29 novembre, per il Torino film festival, lunedì 6 dicembre, lunedì 27 dicembre e lunedì 3 gennaio.