“Ci manca il senso di avventura che è così vitale per la crescita del cinema”, lamenta Richard Peña, direttore del programma del NYFF. “Abbiamo così tanti sequel e remake, possiamo guardare i trailer e conoscere l’intera storia.”

 
 

Ogni autunno, il NYFF si presenta come un correttivo a questo triste stato di cose, proponendo la proiezione di film che prendono rischi, offrono sfide, con lo scopo di scuotere il pubblico in un modo o nell’altro.

Come ancora ci consiglia il direttore Peña, il miglior modo per avvicinarsi al NYFF è quello di “sparire”, imboccando sentieri poco battuti e dedicandosi alla visione di lavori che fanno delle parole del direttore un vero e proprio dogma.

Il 30 Settembre 2011 il NYFF ha aperto il sipario presso il Lincol Center for the Performing Arts con l’ultimo lavoro di R. Polansky, Carnage. Hanno sfilato sul tappeto rosso Jodie Foster e John C. Reilly, i quali hanno successivamente intrattenuto il pubblico dell’ Alice Tully Hall con un ampio dibattito sulla pellicola.

La Film Society della grande mela riesce splendidamente nella accostare registi come M. Scorsese che presenta il suo ultimo documentario su George Harrison, D. Cronenberg con A dangerous method, Wim Wenders con Pina, etc. alle nuove leve provenienti da tutto il mondo. Basti pensare alla nostrana Alice Rohrwacher, in concorso con Corpo celeste, o a The Lonliest Planet di Julia Loktev, giovane promessa della scuola newyorkese che ha affascinato il suo pubblico con un lavoro sull’immagine molto complesso, ma che allo stesso tempo riempie gli occhi dello spettatore con la natura delle terre georgiane.

Anche in questa 49° edizione l’assortimento di film proposto soddisfa pienamente gli interessati al settore, che hanno ripagato l’evento con una partecipazione numerosa dovuta anche alla varietà di attività parallele presenti nella programmazione: incontri con registi e tavole rotonde si svolgeranno nelle più disparate location, tra i forum più interessanti ricordiamo Willem Dafoe il quale parlerà all’ Apple Store dell’ Upper West Side e John Landis che presenterà il suo libro, Monsters in the movies.

La rassegna Views from avant-garde ci propone invece una contaminazione di prodotti visivi innovativi e sperimentali che sicuramente affascineranno il pubblico più intraprendente.

Dal 30 Settembre al 16 ottobre 2011 il NYFF abbraccerà tutti i campi dell’industria cinematografica rendendo soddisfatto ogni tipologia di spettatore, valorizzando anno dopo anno il nome della Film Society of Lincoln Center.