Omicidio sull'Orient ExpressNuovo adattamento in vista per Omicidio sull’Orient Express, il celebre racconto del 1934 di Agatha Christie, ad annunciarlo è il noto sito The Hollywood Reporter, secondo il quale la Major Fox, dopo aver raccolto i diritti cinematografici del classico si appresta a sviluppare un film che sarà prodotto dalla squadra composta da Ridley Scott , Simon Kinberg e Mark Gordon.

Il libro è stato già adattato nell’omonimo film del 1974 dove ad interpretare Poirot c’era l’attore Albert Finney e che ottenne ben sei nomination all’Oscar con Ingrid Bergman che vinse il premio come attrice non protagonista.

Nel frattempo, vi ricordiamo che Ridley Scott sta girando per la Fox anche il film Exodus con Christian Bale, e narra la storia di Mosè.

Leggi anche: Exodus: prime foto con Christian Bale per il nuovo film di Ridley Scott

Leggi anche: Sigourney Weaver e Aaron Paul in Exodus di Ridley Scott

Mentre Kinberg ha appena firmato il suo prolungamento di contratto con la Fox per occuparsi dell’universo sugli X-Men.

Leggi anche: X-Men: Apocalypse Bryan Singer annuncia il film nel 2016

Gondon invece sta sviluppando il nuovo film del franchise su Le Cronache di Narnia.

Assassinio sull’Orient Express (Murder on the Orient Express) è uno tra i più famosi romanzi gialli di Agatha Christie, reso ancora più celebre dall’omonimo film del 1974. Ha tra i protagonisti il detective Hercule Poirot. Scritto dalla Christie durante un suo soggiorno a Istanbul, nella stanza 411 del Pera Palas Hotel (oggi adibita a piccolo museo in suo onore), il romanzo fu pubblicato a puntate dal settimanale statunitense The Saturday Evening Post nell’estate del 1933, mentre l’anno successivo fu raccolto in un unico libro dall’editore inglese Collins Crime Club; in Italia fece la sua comparsa nel 1935, edito da Mondadori.

Trama: L’investigatore Hercule Poirot, partito da Istanbul con l’Orient Express e diretto a Londra, si trova a indagare sull’assassinio di un certo Ratchett, un distinto americano ritrovato esanime nel proprio scompartimento, sullo stesso treno in cui viaggia il detective. Ma un’abbondante nevicata bloccherà il convoglio per parecchie ore, e in questo modo Poirot si vedrà costretto a ipotizzare che l’assassino è uno dei passeggeri il cui scompartimento è nella carrozza per Calais, la stessa in cui si trova quello del signor Ratchett.

Un indizio rivelatore porterà alla scoperta che il vero nome della vittima era Cassetti, un assassino in fuga dalla giustizia americana perché accusato del rapimento a scopo di estorsione e dell’omicidio della piccola Daisy Armstrong, avvenuti anni prima (l’episodio si ispira alla tragedia che colpì il noto aviatore statunitense Charles Lindbergh, il cui figlioletto Charles III di un anno e mezzo fu rapito e brutalmente ucciso nel 1932), uccisione che in seguito aveva provocato indirettamente altre morti fra le persone a lei vicine.