La Torre Nera

Arrivano dall’illustratore Gregory Hill i concept originali dell’adattamento cinematografico ormai cancellato, The Dark Tower (La torre Nera) di Stephen King, che doveva essere diretto dal regista Ron Howard. All’inizio il progetto doveva essere una serie di film, ma poi considerata la difficoltà nel reperire i giusti finanziamenti il team produttivo ha tentato di portarlo in televisione ma anche qui i tentativi sono stati vani. Questi concept sono il frutto del tentativo,forse il più ambizioso di Howard e della Universal Studios. Tuttavia il regista nutre ancora speranza di poter un giorno realizzarlo.

 

[nggallery id=864]

Questi sono i set Devar Toi, Tull, The Dogan, The Manni Village, A Harrier Near The Speaking Ring, The Thinny, Tull, and The Speaking Ring.

La torre nera concept 6La torre nera è il settimo romanzo della serie La torre nera scritta da Stephen King. Il libro è stato pubblicato il 21 settembre 2004 (compleanno di King) da Donald M.Grant ed illustrato da Michael Whelan. Costituisce la conclusione della serie che ha impegnato King per oltre 30 anni.

Si parte dalla fine del sesto libro, Jake e Pere Callahan combattono le truppe sataniche dentro il Dixie Pig, un luogo pieno di vampiri che mangiano resti umani e di porte che si aprono su altri mondi; Callahan si sacrifica per poter salvare Jake. Mia, che finalmente ha separato il suo corpo da quello di Susannah, partorisce Mordred Deschain, il figlio naturale di Roland e Susannah. Anche il Re Rosso è un co-padre di questo bambino, così non si sorprende quando il primo atto del giovane Mordred è quello di trasformarsi in una creatura simile ad un ragno mangiando la madre. Susannah non riesce ad ucciderlo, ma elimina altri agenti del Re Rosso, riuscendo a scappare e ad unirsi a Jake. Crescendo ad un ritmo accelerato, Mordred insegue Roland e gli altri pistoleri attraverso questa avventura, mutando da uomo a ragno e viceversa secondo le necessità, ribollendo di rabbia verso il suo “padre bianco”, Roland.

Fonte: Gregory Hill via CBM