stephen king

Stephen King è uno degli autori migliori che la letteratura mondiale abbia mai potuto conoscere. Ha emozionato milioni di persone e intere generazioni con i suoi romanzi, continuando a scrivere racconti di successo uno dietro l’altro.

Di Stephen King, i libri adattati sono davvero numerosi, diventando forse l’autore più inflazionato in questo senso: basti pensare che, giusto per fare qualche esempio, tra il 2019 e il 2020 sono previsti gli adattamenti di Pet Sematary, Doctor Sleep, Revival e Sleeping Beauties (che dovrebbe diventare una serie tv). E se si pensa che dal Stephen King’s world sono in arrivo altre idee, non resta che aspettare prima i libri e poi gli adattamenti.

Ecco, allora, una lista di dieci film da vedere tratti dai romanzi di Stephen King.

Stand By Me – Ricordo di un’estate

stephen king

Nel 1986, uscì nei cinema un film diventato un cult: Stand by Me – Ricordo di un’estate. Tratto dal racconto Il corpo, facente parte della raccolta Stagioni Diverse di King, il film è diretto da Rob Reiner, con Wil Wheaton, River Phoenix, Corey Feldman e Jerry O’Connell.

Il film, come il libro, è ambientato durante il periodo estivo (momento di perdita dell’innocenza e acquisizione della consapevolezza) dell’anno 1959: quattro amici dodicenni, Gordon, Chris, Teddy e Vern, decidono di andare alla ricerca del corpo di Ray Bower, un ragazzo scomparso tre giorni prima, dopo aver saputo che il fratello maggiore di Vern e un suo amico si sono imbattuti nel suo cadavere senza denunciarne il ritrovamento.

Quello che sarebbe stato il desiderio di riscattarsi e diventare degli eroi per tutti, finisce per mutare: le esperienze che compiono sul loro cammino li aiuteranno a maturare e ad approfondire la loro amicizia.

Misery non deve morire

stephen king

Diretto da Rob Reiner, nel 1990 uscì nei cinema Misery non deve morire, film tratto dal romanzo Misery di Stephen King, scritto tre anni prima. In questo film, Kathy Bates, che ha regalato al mondo del cinema una delle sue migliori interpretazioni (vincendo l’Oscar come Miglior Attrice Protagonista), interpreta Annie Wilkes, una donna che apparentemente sembra volenterosa di aiutare Paul Sheldon, scrittore di successo che, a causa di un incidente si frattura le gambe e viene da lei ospitato per la degenza.

In realtà, Annie è una lettrice appassionata di tutti i libri scritti da Paul che ha deciso di terminare il ciclo di racconti dedicato a Misery Chastain, facendola morire nell’ultimo romanzo. Annie, che ha un passato da serial killer, non approva il finale e tenterà di farlo cambiare all’autore: egli, invece, cercherà di scappare dalla sua carceriera.

Shining

stephen king

Dell’adattamento di Shining realizzato da Stanley Kubrick si è veramente detto di tutto e oltre, diventando quasi più famoso per i suoi retroscena che per come venne narrato. Realizzato nel 1980, leggenda vuole che Kubrick cercasse un libro horror da poter adattare, per farsi apprezzare sia dal pubblico che dalla critica dopo il fallimento di Barry Lyndon.

Trovando in Shining di King l’unico romanzo in grado di potergli dare tutto quello che cercava, decise di realizzarne un film: uscito nel maggio del 1980, tra i protagonisti vi sono Jack Nicholson e Shelley Duvall.

La pellicola di Kubrick, che racconta l’evoluzione della pazzia dello scrittore Jack Torrance che decide di lavorare come guardiano invernale per l’Overlook Hotel restando in isolamento con moglie e figlio per diversi mesi tra le montagne del Colorado, venne aspramente contestata da King stesso, che lo definì freddo e distaccato, totalmente l’opposto del libro che aveva realizzato lui. In ogni caso, Shining è stato uno dei film che ha contribuito alla storia del cinema horror.

Il miglio verde

stephen king

Nel 1999 venne realizzato Il miglio verde, adattamento dell’omonimo romanzo di Stephen King scritto nel 1996. Scritto, diretto e prodotto da Frank Darabont, il film ha per protagonisti Tom Hanks e Micheal Clarke Duncan.

Quello che viene narrato è il racconto che Paul Edgecomb fa alla sua amica Elaine Connelly mentre si trova in una casa di riposo: nella Louisiana di inizio anni ’30, lui lavorava come capo delle guardie che sovrintendono il braccio della morte nel penitenziario di Cold Mountain. Tra i detenuti che erano condattati alla pena capitale c’era lui, John Coffrey, un ragazzone di colore giudicato colpevole per aver uccido due gemelline di nove anni. Eppure lui è gentile con tutti, quasi ingenuo e candido e possiede anche la qualità di risucchiare il dolore dalle altrui persone.

It

IT

Pennywise è tornato e ha deciso di spaventare ancora il mondo. Dopo la miniserie realizzata nel 1990 diretta da Tommy Lee Wallace e con Tim Curry nei panni del clown, già nel 2009 la Warner Bros volle trasportare al cinema un adattamento di uno dei romanzi più famosi di Stephen King: It.

Dopo alcuni problemi produttivi, si decise di dividere il film in due parti: It – Capitolo Uno, uscito il 19 ottobre 2017, presenta tutti i personaggi, dai giovani membri del Club dei Perdenti fino agli antagonisti e, ovviamente, a Pennywise. Il film, diretto da Andres Muschietti ha messo d’accordo pubblico e critica, riuscendo a creare il giusto hype per la seconda parte, It – Capitolo Due, in cui i membri del Club dei Perdenti sono diventati ormai adulti e si troveranno a combattere It e le loro paure in maniera definitiva. L’uscita di questo secondo capitolo è prevista per la fine del 2019.

Carrie – Lo sguardo di Satana

Carrie Lo sguardo di Satana

Carrie è stato il primo romanzo di Stephen King ad essere pubblicato, nel 1974, portandolo al successo. Da questo romanzo sono stati realizzati tre adattamenti, Carrie – Lo sguardo di Satana (1976), Carrie (2002) e Lo sguardo di Satana – Carrie (2013) e un sequel, Carrie 2 – La furia (1999).

La storia è quella di Carrie, timida ragazza che frequenta l’ultimo anno delle scuole superiori: è emarginata dalle sue compagne di classe, che la bullizzano, e ha sempre dovuto convivere con una madre fortemente devota alla religione. I continui scherni a scuola, i castighi della madre e la scoperta dei suoi poteri, non faranno altro che alimentare la rabbia di Carrie che non rimarrà contenuta troppo a lungo.

La zona morta

Tra i diversi adattamenti dei libri di King realizzati per il cinema, anche David Cronenberg ne ha realizzato uno: infatti, nel 1983 ha diretto La zona morta, tratto dall’omonimo libro dello scrittore americano.

Prodotto dalla Dino de Laurentiis Company e interpretato da Christopher Walken, Brooke Adams e Tom Skerritt, La zona morta racconta la storia di Johnny Smith, professore di lettere che finisce in coma, vittima di un incidente stradale. Dopo alcuni anni, Smith si risveglia e si accorge che, oltre a non avere più niente della vita di prima, di poter predire il tragico futuro delle persone soltanto toccandole: comprende che questo dono gli può servire per cambiare in meglio il destino delle persone.

Le ali della libertà

Le ali della libertà film

Nel 1994, dal racconto Rita Hayworth e la redenzione di Shawshank, facente parte della raccolta Stagioni diverse, è stato tratto il film Le ali della libertà. La pellicola, diretta da Frank Darabont, con Tim Robbins e Morgan Freeman tra i protagonisti, racconta la storia di Andy Dufresne, un dirigente bancario condannato all’ergastolo per l’assassinio della moglie e dell’amante nella prigione di Shawshank.

Egli è innocente, ma cerca di affrontare la condizione con calma e speranza, pur subendo diverse violenze in carcere. L’uomo riuscirà comunque a fare amicizia con Red, ergastolano di lunga detenzione che rinnova la biblioteca ed è diventato complice del direttore per i suoi affare non proprio puliti.

Secret Window

stephen king

Nel 2004 è stato realizzato Secret Window, film diretto da David Koepp e tratto dal racconto Finestra segreta, giardino segreto incluso nella raccolta Quattro dopo mezzanotte, del 1990, scritta da Stephen King.

L’adattamento, che vede Johnny Depp, John Turturro e Timothy Hutton tra i protagonisti, racconta la storia di Morton “Mort” Rainey, uno scrittore di romanzi horror e thriller psicologici che entra, senza farsi sorprendere, nella stanza di un motel. Qui, scopre che sua moglie Amy è in compagnia del suo amante, Ted.

Ormai il blocco dello scrittore lo condiziona da un po’ di tempo e, dopo aver divorziato, si trasferisce in una casa nel bosco: sarà qui che avverranno la maggior parte dei problemi che nascono dall’incontro tra John Shooter e Mort.

1922

Nel 2017, è uscito sulla piattaforma digitale Netflix l’adattamento del libro di Stephen King 1922, incluso nell’antologia Notte buia, niente stelle. Il film, diretto da Zak Hilditch, racconta la storia di un agricoltore, tale Wilfred James, che, mentre si trova in una camera d’albergo, scrive in una lettera nella quale confessa di aver ucciso la moglie, grazie all’aiuto del figlio.

Quello che avviene subito dopo è un flashback che porta all’estate del 1922, in cui tra Wilfred e la moglie si consumano delle accese discussioni in merito a un terreno da lei ereditato che avrebbe voluto vendere ad una compagnia per potersi trasferire in città. Wilfred e il figlio decidono di sbarazzarsi di lei e ognuno regge il gioco all’altro quando lo sceriffo inizia ad indagare. In seguito, viene raccontato come il gesto compiuto dai due in passato, abbia scatenato una serie di conseguenze tremende e disastrose.