In trepidante attesa di vedere sul grande schermo Avatar 2 che il regista James Cameron non ha mai smesso di elogiare fin dalle sue fasi progettuali iniziali, i milioni di fan sparsi per il mondo – grandi e piccini che siano – potranno finalmente vivere una fantastica esperienza immersiva all’interno del visionario e futuristico universo di Pandora grazie alla creazione della nuova attrazione denominata Pandora The World of Avatar, ambizioso progetto d’intrattenimento che fa la sua comparsa al Disney’s Animal Kingdom Theme Park in Florida.

Avatar: Sigourney Weaver commenta gli script del sequel

Per presente il novo progetto ambientale d’intrattenimento consistente in una ricostruzione a grandezza naturale di alcuni suggestivi scorci della vegetazione presente sul pianeta Pandora tramite tecnologie di visione immersiva, il produttore Jon Landau e il vicepresidente di Walt Disney Imagineering Joe Rohde hanno deciso di rilasciare un video introduttivo nel quale permettere ai fan interessati di dare un gustoso sguardo dietro alle quinte della massiccia (e alquanto dispendiosa) struttura, la quale permetterà di vivere in prima persona e in forma avvolgente ogni minimo aspetto del franchise di Avatar.

Mostrandosi al contempo sbalordito e affascinato dal nuovo progetto Pandora The World of Avatar dedicato al franchise da lui stesso inaugurato, il regista James Cameron ha affermato: “non so nemmeno se posso esprimere cosa si prova a vedere qualcosa che ho immaginato nel 1995 improvvisamente reso fisicamente reale!“. A fargli eco è nuovamente Joe Rohde, il quale aggiunge a tal proposito: “stiamo utilizzando la tecnologia più all’avanguardia, un qualcosa che non è mai stato applicato prima d’ora. Ero molto scettico sul fatto che fosse fisicamente possibile costruire il mondo di Pandora. Questa è stata davvero una sfida folle da realizzare … Praticamente tutto nel mondo qui strato è progettato su misura, un complesso progetto di personalizzazione, una programmazione spettacolare … Questo è un enorme lavoro di concerto che ha coinvolto artisti digitali, ingegneri strutturali e tecnici di robotica. Si tratta di una quantità sorprendente di innovazioni al fine di realizzare un mondo credibile“.

Se il progetto di Pandora The World of Avatar dovesse andare a buon fine e ottenere il gradimento del pubblico, Disney sarebbe disposta a replicare l’esperienza anche in relazione ad altri prodotti d’intrattenimento come Star WarsAlla ricerca di Dory, dimostrando come la politica dei parchi a tema – anche se di ultimissima generazione – è tutt’altro che destinata a esaurirsi.

Avatar 2 si preannuncia come un’ennesimo caso cinematografico, soprattutto dopo che Avatar aveva gettato le basi per una nuova forma di tecnologia digitale e stereoscopica che avrebbe di li a poco rivoluzionato l’intera industria del cinema. Dunque bisognerà vedere se l’impianto visivo del sequel seguirà le orme del precedente oppure se vi saranno delle nuove importanti innovazioni in tal senso.

James Cameron ha inoltre già annunciato in maniera alquanto pomposa il progetto per un Avatar 3 e anche un Avatar 4, le cui premesse tuttavia sono ancora lontane dal poter essere realizzate, soprattutto tenendo conto delle già note modalità operative del regista, abituato a lunghe sessioni di prova prima di passare alle riprese vere e proprie.

Fonte: screenrant