Logan

Partecipando alla Butt-Numb-A-Thon Film Marathon 2016 il durante la quale è stata presentata una selezione di filmati provenienti dall’attesissimo Logan, il regista James Mangold ha confessato a Eric Vespe (come poi riportato sul proprio account Twitter  Ain’t it Cool’s Eric Vespe) che Hugh Jackman ha accettato una drastica riduzione del proprio stipendio relativo al film al fine di garantire che la pellicola sarebbe stata classificata come R-rated (vietato ai minori di 17 anni), dunque senza sacrificare alcuna componente di crudeltà e di violenza.

 

Nei giorni scorsi la 20th Century Fox aveva diffuso il primo trailer ufficiale di Logan, nel quale è stato fin da subito chiaro come l’impostazione data al personaggio principale interpretato da Hugh Jackman fosse lontana anno luce dalla struttura del tipico superare, mostrando infatti un Wolverine destramente invecchiato e contratto a prendersi cura parallelamente di Charles Xavier (Patrick Stewart) e della nuova mutante Laura (Dafne Keen), il tutto all’interno di un’atmosfera brumosa e rancida che ricorda da vicino il clima violento dei vecchi gloriosi western di frontiera.

Logan: un intenso Hugh Jackman nella nuova foto

La notizia riguardante la volontà da parte di Hugh Jackman di contribuire in prima persona affinché Logan potesse ottenere il tanto ambito rating R-rated ci fa capire quanto attore e regista fossero fin da subito convinti di dover dare piena libertà espressiva a un film tratto dall’universo degli X-Man, soprattutto dopo la lezione impartita dall’ormai iconico Deadpool, primo adattamento cinematografico derivante dall’universo dei Mutanti classificato come R-rated. Si tratta di una scelta molto coraggiosa da parte di una major come 20th Century Fox, in quanto una classificazione di questo genere elimina un ampio bacino di giovani spettatori dal pubblico potenziale di un cinecomic così importante e ambito.

Per Hugh Jackman questo ritorno nei panni del mutante con gli artigli di adamantio sarà la sua ottava volta (se si conta anche il cameo di X-Men L’Inizio) nel personaggio. È l’attore che più di tutti rappresenta i mutanti Marvel al cinema, una sorta di Robert Downey Jr per il corrispettivo MCU, e potrebbe essere arrivato alla fine del suo coinvolgimento nel franchise proprio con questo film.

Logan ha un’uscita prevista per il 3 marzo 2017. Alla regia c’è James Mangold (già regista di Wolverine L’Immortale), mentre nel cast ci saranno Hugh Jackman, Boyd HolbrookRichard E. GrantStephen Merchant, Eriq La Salle, Elise Neal e Patrick Stewart.

Fonte: Eric Vespe