Gambit: ecco perché Doug Liman ha abbandonato la regia

-

Dopo Rupert Waytt, la Fox aveva ingaggiato Doug Liman per portare al cinema il Gambit con protagonista Channing Tatum. Tuttavia dopo poco tempo anche questo secondo regista ha abbandonato il progetto.

Durante la promozione di The Wall, il suo ultimo film, Liman in persona ha spiegato perché ha deciso di abbandonare la regia del film sul mutante Cajun: “Vado alla ricerca di una connessione personale con i film che faccio, cosa che spesso non è immediatamente ovvia.[…] Per un film come The Wall potreste dire “Che connessione c’è tra quei due soldati e un regista di New York?”. Ma The Wall è incentrato sulla perseveranza e sull’andare avanti sempre e comunque, ed è qualcosa che è molto vicino alla mia esperienza. Magari non nella guerra, ma in altri aspetti della vita. Con Gambit, non sono mai riuscito a trovare questa via personale che mi connettesse al film. A volte accade, a volte no!”

Gambit: difficilmente il film partirà prima del 2018

Del cast e della produzione non si sa nulla da diverso tempo, ma a quanto dichiarato da Kinberg, Channing Tatum sarà Gambit, e al suo fianco dovrebbe esserci Lea Seydoux.

Gambit è scritto da Josh Zetumer e prodotto da Reid Carolin, Simon Kinberg, Lauren Shuler Donner e Channing Tatum.

Chiara Guida
Chiara Guida
Laureata in Storia e Critica del Cinema alla Sapienza di Roma, è una gionalista e si occupa di critica cinematografica. Co-fondatrice di Cinefilos.it, lavora come direttore della testata da quando è stata fondata, nel 2010. Dal 2017, data di pubblicazione del suo primo libro, è autrice di saggi critici sul cinema, attività che coniuga al lavoro al giornale.

Articoli correlati

- Pubblicità -
 

ALTRE STORIE

La ragazza della palude, la spiegazione del finale: chi ha ucciso...

Il film del 2019 La ragazza della palude, tratto dal romanzo best-seller Where the Crawdads Sing di Delia Owens, ha fatto molto parlare di...
- Pubblicità -