red sonja Bryan Singer

La Millennium Films ha spostato le riprese previste per quest’anno del film su Red Sonja, diretto da Bryan Singer, in seguito alle recenti accuse di violenza sessuale e cattiva condotta del regista.

“Il progetto non è al momento in corso e non è in vendita allo European Film Market di Berlino”, ha detto una portavoce dello studio di Avi Lerner. La Millennium aveva programmato di girare Red Sonja in Bulgaria quest’anno, ma ha cambiato i suoi piani.

L’ultimo aggiornamento arriva due settimane dopo che Lerner, il presidente di lunga data di Millennium, aveva sminuito l’ultimo report dell’Atlantic in cui il regista di  Bohemian Rhapsody è stato accusato di avere atteggiamenti inappropriati e di aver avuto rapporti sessuali con quattro giovani uomini.

“Gli oltre 800 milioni di dollari che ha incassato Bohemian Rhapsody, diventando il dramma con il maggiore incasso della storia, sono la testimonianza della sua straordinaria visione e del suo acume – aveva detto Lerner all’epoca – Conosco la differenza tra le notizie false e la realtà, e sono molto a mio agio con questa decisione. In America le persone sono innocenti fino a prova contraria.”

L’articolo di Atlantic citava la testimonianza di un uomo che ha dichiarato di aver avuto tredici anni all’epoca di Apt Pupil (1998), quando il regista accarezzò i suoi genitali senza consenso. Un altro accusatore non identificato ha affermato di aver fatto sesso con Singer quando avevano meno di 18 anni.

Bryan Singer ha costantemente negato la cattiva condotta e ha definito la storia dell’Atlantic “un pezzo omofobico”. La storia è stata pubblicata il giorno dopo in cui Bohemian Rhapsody ha ricevuto cinque nomination all’Oscar, comprese le categorie di miglior film e migliore attore protagonista per Rami Malek. A seguito del report, il film ha perso le sue nomination ai GLAAD Award.

La Millennium ha scelto Singer per Red Sonja a settembre dopo che il regista aveva avuto altri problemi sul set di Bohemian Rhapsody, infatti le ultime due settimane di riprese sono state seguite da Dexter Fletcher, perché Singer è stato licenziato dalla Fox.

Il film del 1985 Red Sonja vede la partecipazione interpretata da Brigitte Nielsen e al suo fianco Arnold Schwarzenegger. Il personaggio è stato introdotto nel 1934 nel racconto di Robert E. Howard “La leggenda dell’avvoltoio”.

Lerner ha difeso di nuovo Singer con la stampa israeliana in un’intervista pubblicata nel fine settimana: “Le lamentele che ricevo mi chiedono perché non lo licenzio, e la risposta è semplice: Bryan non è stato riconosciuto colpevole di nulla in tribunale. Prendiamo queste accuse in tutta serietà e le abbiamo esaminate, ma al momento, da ciò che sappiamo, sono completamente prive di fondamento”.

La Gay & Lesbian Alliance Against Defamation (GLAAD) ha rilasciato una dichiarazione sulla recente decisione di Millennium: “Grazie Millennium Films per aver messo in pausa Red Sonja dopo che i sopravvissuti all’aggressione sessuale hanno parlato contro il regista Bryan Singer. L’industria ha bisogno che chi perpetra violenza contro chiunque – specialmente i giovani vulnerabili – si renda responsabile delle sue azioni. Continueremo a stare con i sopravvissuti e ci uniremo ad altre organizzazioni nel rifiutarci di rimanere in silenzio quando si tratta di proteggerli”.