La scomparsa di Stan Lee avvenuta a novembre dello scorso anno ha lasciato un vuoto incolmabile nei cuori di tutti i fan dei fumetti Marvel e dei film del MCU. Lo status di icona di Lee era divenuto ancora più elevato dopo l’innumerevole quantità di cameo che hanno visto protagonista “The Man” all’interno dell’Universo Cinematografico Marvel.

 

Dal primo X-Men del 2000 fino al più recente Avengers: Endgame, Stan Lee è apparso in tutti i film basati sulle storie degli eroi partoriti dalla sua fervida immaginazione, prendendo parte alle numerose pellicole – non solo appartenenti al MCU – sempre con grande entusiasmo.

A causa della sua scomparsa all’età di 95 anni, Stan Lee non ha potuto prendere parte a Spider-Man: Far From Home (anche se in realtà la sua apparizione nel film non era prevista) e da allora i fan non fanno altro che chiedersi se da ora in avanti i Marvel Studios decideranno di sostituire i suoi celebri cameo in qualche modo.

Ovviamente, non sarà così! In una recente intervista Victoria Alonso, vicepresidente esecutivo di produzione della Marvel, ha confermato che Stan Lee e i suoi cameo non verranno mai sostituiti. Queste le sue parole:

“Stan Lee era una leggenda vivente. Non so a chi sia passato per la testa di sostituirlo o di assumere un attore per interpretarlo o addirittura di ricrearlo digitalmente. Stan Lee è insostituibile. Non ci proveremo mai. Era una leggenda. Era ‘The Man’. Non proveremo mai a sostituire Stan Lee.”

LEGGI ANCHE – MCU: in arrivo il dietro le quinte di tutti i cameo di Stan Lee

Stan Lee, che cominciò la sua carriera nel mondo dei fumetti nel 1939, ha contribuito a creare, creando lui stesso da solo, molti dei più famosi eroi Marvel, che da anni calcano anche il grande schermo. Tra questi: Black Panther, Spider-Man, X-Men, Thor, Iron Man, I Fantastici Quattro, L’Incredibile Hulk, Daredevil e Ant-Man.

Il fumettista è morto nella mattina di Lunedì 12 novembre al Cedars-Sinai Medical Center di  Los Angeles, secondo quanto ha riferito The Hollywood Reporter. Gli ultimi anni di Stan Lee sono stati di grande tumulto. Dopo la morte di sua moglie Joan, che ha condiviso con lui un matrimonio lungo 69 anni, nel luglio del 2017, ha fatto causa alla POW! Entertainment per una fronde da un miliardo di dollari.

Da solo e attraverso il suo lavoro con i frequenti collaboratori artisti-scrittori Jack Kirby, Steve Ditko e altri, Lee ha catapultato la Marvel da una piccola avventura editoriale nell’editore numero 1 al mondo di fumetti, e in seguito un gigante multimediale.

Una delle sue ultime dichiarazioni pubbliche era stato un commento a seguito della fusione tra Disney e Fox, a seguito della quale i supoi X-Men e i Fantastici Quattro sarebbero tornati “a casa”, in seno alla Marvel.

Fonte: ScreenRant