Un anno fa si era diffusa la notizia secondo cui la Hasbro, proprietaria dei diritti cinematografici, si sarebbe occupata della produzione di un sequel di Power Rangers, il film uscito nelle sale nel 2017 con risultati non proprio incoraggianti al box office, e che i lavori erano già iniziati dopo l’acquisto del franchise per una cifra di 522 milioni di dollari.

 

All’epoca il CEO Brian Goldner aveva spiegato le future manovre produttive, rivelando che l’idea era “portare avanti degli studios che possano realizzare un nuovo capitolo dei Power Rangers e sequel di quello del 2017“. Ora però, stando al commento di Dacre Montgomery (ospite di un Q&A a tema Stranger Things 3 su Reddit), i piani sarebbero cambiati e la produzione intenzionata a proseguire con un reboot di Power Rangers insieme ad un cast rinnovato.

Credo che ci sia un film in sviluppo ma io non ci sarò e nemmeno il resto del cast“, scrive l’attore che nell’ultimo adattamento interpretava Red Ranger.

Dunque è evidente che Montgomery, Naomi Scott, RJ Cyler, Trini Kwan e Ludi Lin non torneranno nei panni dei personaggi insieme ad Elizabeth Banks, Bryan Cranston e Bill Hader.

Leggi anche – Power Rangers: Dacre Montgomery vuole il sequel

Sbarcato nelle sale nella primavera del 2017 sgomitando contro la ricca concorrenza (vedi La bella e la bestia), la pellicola diretta da Dan Israelite era riuscita a racimolare “appena” 142 milioni di dollari, che confrontati ai 100 del budget sono davvero una cifra irrisoria.

L’esperimento è riuscito a catturare l’attenzione dei fan e soprattutto del cast originale dello show anni ’90, tanto che Jason David Frank Amy Jo Johnson, gli originali Green e Pink Rangers, hanno persino partecipato al film in un cameo.

Fonte: Reddit