tom holland Spider-Man 3
Mandatory Credit: Photo by ETIENNE LAURENT/EPA-EFE/Shutterstock (10322475aw) Tom Holland poses for photos on the red carpet prior to the premiere of 'Spider-Man: Far From Home' at the TLC Chinese Theater in Hollywood, California, USA, 26 June 2019. The movie will hit the theaters in the US on 02 June. Spider-Man: Far From Home movie premiere - Arrivals, Hollywood, USA - 26 Jun 2019

Sappiamo che una parte del merito per il nuovo accordo tra Disney e Sony su Spider-Man va a Tom Holland che, intercedendo per amore del personaggio tra i due studi ha contribuito a far trovare loro una nuova intesa.

 

L’accordo ha concesso a Holland di rimanere legato al personaggio per almeno altri due film. Adesso, l’attore ha spiegato come sono andate le cose, raccontando che, durante quella telefonata con Bob Iger, boss Disney, seduto in un bar, con la sua famiglia, ed era ubriaco!

“Eravamo al D23 quando la notizia è venuta fuori ed ero ovviamente devastato. È stato terribile. Ho chiesto se potevo ricevere l’e-mail di Bob Iger perché volevo solo dire: “Grazie, sono stati cinque anni incredibili della mia vita. Grazie per avermi cambiato la vita nel migliore dei modi e spero che potremo lavorare insieme in futuro.” Mi hanno dato il suo indirizzo e gli ho scritto, lui ha risposto molto rapidamente dicendo che avrebbe voluto parlare al telefono e ha chiesto quando ero libero.”

“Passarono due o tre giorni e io andai in un pub con la mia famiglia, nella nostra città. Era una di quelle serate con i quiz ai tavoli e noi stavamo giocando, stavamo bevendo e io non avevo mangiato molto. Mi chiama all’improvviso questo numero sconosciuto e credo di ricordare che sia andata più o meno “Penso che Bob Iger mi stia chiamando ma io sono ubriaco”.”

Considerando che uno degli uomini più potenti di Hollywood era dall’altra parte del suo telefono, Holland ha risposto ugualmente passando tutta la telefonata a spiegare a Iger perché avrebbe voluto di nuovo e ancora interpretare Spider-Man nel MCU.

Ecco il video della “confessione” di Tom Holland, durante un incontro con Jimmy Kimmel:

L’attore era già amato dai fan grazie alla sua interpretazione sincera e divertente di Peter Parker, e questo sviluppo lo renderà sicuramente ancora più simpatico al pubblico. Certo, non ci illudiamo che una semplice telefonata da parte del giovane Tom abbia smosso da sola gli enormi interessi economici dietro questo progetto, ma è chiaro che l’attore ci tiene molto a mantenere uno status che gli permette di interpretare il personaggio e di essere presente nell’universo cinematografico più imponente che la storia del cinema ricordi.