toto il mago di oz

Il racconto senza tempo de Il Mago di Oz sarà riletto dal punto di vista di Toto, il cagnolino di Dorothy, suo compagno di avventure nel mondo di Oz. Il romanzo di L. Frank Baum ha visto nel 1939 il glorioso adattamento con Judy Garland, e poi nel 1985 il sequel dark Ritorno a Oz. Nel 2013, Sam Raimi ha raccontato le origini del Mago, ne Il Grande e Potente Oz, ma la versione dal punto di vista del cagnolino nero mancava all’appello.

 

Un report di Deadline riferisce che Alex Timbers, co-creatore di Mozart in the Jungle, dirigerà il film che sarà a sua volta basato su The Dog-Gone Amazing Story of the Wizard of Oz di Michael Morpurgo. Il film sarà un prodotto d’animazione in seno alla Warner Bros Animation e sarà un musical con la sceneggiatura di John August, che ha firmato Big Fish, La Sposa Cadavere, Charlie e la Fabbrica di Cioccolato e, di recente, Aladdin.

Il film su Toto sarà il debutto alla regia per Timber, che però nella sua lunga carriera vanta prestigiose collaborazioni tra cui Moulin Rouge! The MusicalAmerican Utopia, e The Pee-Wee Herman Show.

Fonte