Venom 2

A quanto pare, film con Morbius, Venom: Let There Be Carnage e Spider-Man 3 potrebbero non arrivare al cinema durante l’emergenza Coronavirus, nonostante ci siano già delle date di uscite fissate per ognuno dei titoli citati. È quanto lasciato intendere da Tony Vinciquerra, presidente di Sony Pictures Entertainment, in una recente intervista.

 

La pandemia di Coronavirus ha causato danni all’economia di tutto il mondo, con l’industria cinematografica (non soltanto quella hollywoodiana) che rientra tra i settori più colpiti dall’emergenza. Le produzioni sono state bloccate a metà Marzo, con la maggior parte che sono ripartite negli ultimi mesi o si apprestano a farlo a breve. I calendari di uscita delle più importanti major sono stati letteralmente stravolti, e tantissimi film sono stati posticipati di uno o due anni, mentre altri sono stati rilasciati direttamente in streaming nel periodo in cui tutti i cinema del mondo era praticamente chiusi.

Adesso la Sony Pictures starebbe valutando ancora più seriamente la questione. In occasione della Bank of America 2020 Media, Communications & Entertainment Conference, il presidente Vinciquerra ha confermato che lo studio non rischierà di far uscire film ad alto budget in un momento in cui i cinema stanno ancora risentendo della pandemia di Covid-19. Vinciquerra ha affermato che sarebbe un “errore” far uscire film costosi ora come ora, ma molto più ragionevole farlo solo quando la situazione tornerà alla normalità e i cinema saranno nuovamente al massimo delle loro capacità.

Grazie al report di The Wrap si legge: “Quello che non faremo è commettere l’errore di rendere disponibile sul mercato un film da 200 milioni di dollari, quindi molto, molto costoso, a meno che non siamo sicuri che i cinema siano aperti e funzionino a capacità significativa. Vedremo accadere molte cose strane nei prossimi sei mesi, su come i film verranno rilasciati, come verranno programmati in sala, come verranno commercializzati. Una volta tornati alla normalità avremo imparato molto. Ho scoperto modi per fare cose in maniera diversa e, si spera, migliori. Abbiamo un film in apertura questo fine settimana, The Broken Hearts Gallery, un piccolo film, che penso andrà abbastanza bene.”

Gli effetti del Coronavirus sui grandi blockbuster Sony, da Spider-Man 3 a Venom 2

Vinciquerra ha aggiunto che non solo la pandemia ha influenzato il modo in cui i film vengono sponsorizzati e distribuiti, ma anche il modo in cui i film verranno realizzati in futuro è cambiato per sempre. Citando i nuovi protocolli di sicurezza che sono in atto sui set, il presidente della Sony Pictures ha affermato che le produzioni saranno “più costose” a causa dell’aumento dei test, ma che saranno anche più “efficienti” proprio a causa della necessità di avere meno persone sul set, che diventerà un requisito fondamentale.

Non è chiaro cosa significhino – nello specifico – le parole di Vinciquerra in riferimento ai grandi blockbuster Sony in arrivo, come Morbius, Venom: Let There Be Carnage, Spider-Man 3 ma anche Ghostbusters: Legacy. I film sono già stati posticipati a causa del Coronavirus: se le cose non dovessero tornare completamente alla normalità entro la prossima estate, non è escluso che la Sony decida di optare per una strategia distributiva alternativa.