In seguito all’accoglienza negativa riservata a Star Wars: L’Ascesa di Skywalker e alla conclusione effettiva della Saga degli Skywalker, la Disney e la Lucasfilm sono attualmente impegnate a rimodellare l’intero assetto narrativo della celebre saga fantascientifica. Non si conoscono ancora i piani per il futuro del franchise, ma a quanto pare una nuova trilogia sarebbe già in cantiere, con nuove storie, nuove ambientazioni e, soprattutto, nuovi personaggi.

 

Uno degli errori che i fan hanno sempre imputato alla Lucasfilm è quello di non aver preso in prestito per lo sviluppo della trilogia sequel alcune delle idee originali di George Lucas per i tre episodi finali della saga. Proprio di recente, sono stati rivelati alcuni dettagli su ciò che il “papà” di Star Wars aveva in mente per la conclusione dello storico franchise, quindi per gli Episodi VII, VIII e IX. 

In un estratto da “The Star Wars Archives: Episodes I-III 1999-2005” condiviso tramite Reddit (via CBM), è stato rivelato che George Lucas voleva che Darth Maul fosse il cattivo principale della trilogia sequel, mentre Darth Talon avrebbe dovuto interpretare un ruolo molto simile a quello di Darth Vader. Inoltre, Luke Skywalker si sarebbe concentrato sulla ricostruzione dell’Ordine Jedi, mentre Leia Organa sarebbe diventata finalmente Cancelliere Supremo.

È una lettura certamente interessante, e forse la strada che Lucas aveva pensato di intraprendere si sarebbe potuta rivelare molto più intrigante di quello che poi abbiamo visto nei due film realizzati da J.J. Abrams (Il Risveglio della Forza e L’Ascesa di Skywalker) e da Rian Johnson (Gli Ultimi Jedi). Ad ogni modo, parte delle idee originali di Lucas per la trilogia sequel pare siano stato poi usate dalla Lucasfilm per The Clone Wars, così come Dave Filoni si sarà sicuramente ispirato a quelle stesse idee per Star Wars Rebels.