Blade Runner 2049

Il regista Brett Morgen è al lavoro su un nuovo documentario dedicato a David Bowie, che secondo quanto riferito ha a disposizione migliaia di ore di filmati inediti per il progetto. Morgen è un regista di documentari molto famoso, che nel corso della sua carriera ha firmato film molto importanti, tra cui Jane, Kurt Cobain: Montage of Heck e Chicago 10 del 2017. Il suo documentario del 1999, On the Ropes, ha fatto guadagnare al regista una nomination all’Oscar e molte persone credono che la mancanza di una nomination per Jane agli Oscar del 2018 sia stato uno dei più grandi torti di quell’anno.

 
 

Bowie è una delle figure più riconoscibili e influenti nella storia del rock e nel corso degli anni sono stati fatti numerosi tentativi per portare il suo personaggio sul grande schermo. L’anno scorso, il film biografico è uscito Stardust, ma il film non aveva l’approvazione degli eredi di Bowie, e quindi il film non ha potuto giovare della musica dello stesso, tanto che Johnny Flynn, l’attore protagonista, ha eseguito diverse cover per il film.

In una recente intervista, la vedova di David Bowie, Iman, ha affermato di non essere interessata a un film biografico sul marito. Ha dichiarato: “È sempre un no. Ci chiediamo sempre l’un l’altro: ‘Lo farebbe?’ Non lo farebbe”.

Fortunatamente, il film di Morgen su Bowie, attualmente senza titolo, ha il sostegno degli eredi. Secondo Variety, il regista sta lavorando segretamente al progetto da quattro anni e si baserà su migliaia di ore di filmati di concerti inediti. Secondo quanto riferito, il film spingerà i confini del cinema documentario, poiché fonti vicine al progetto lo descrivono come “un’esperienza cinematografica immersiva costruita, in parte, su migliaia di ore di materiale mai visto prima”.

Con The Beatles: Get Back dietro l’angolo (il documentario in tre parti uscirà su Diseny+ il 25 novembre), questo nuovo film documentario su un’icona della musica basato su filmati inediti sembra essere una replica di quel progetto produttivo.