Sappiamo ormai da tempo che Junkie XL si occuperà delle musiche dell’attesissima Snyder Cut di Justice League, ma non è la prima volta che il celebre compositore si trova a lavorare con Zack Snyder. In passato, infatti, aveva collaborato con Hans Zimmer alle colonne sonore sia de L’uomo d’acciaio che di Batman v Superman.

 

Adesso, in una recente intervista con The Film Junkie, Tom Holkenborg (questo il vero nome di Junkie XL) ha parlato dell’ispirazione alla base del celebre tema di Wonder Woman che ha segnato l’epico debutto di Diana nel DCEU. Nell’intervista, Holkenborg ha confermato di aver voluto rendere, attraverso il tema di Diana, un omaggio alla potente “Immigrant Song” dei Led Zeppelin.

“Ci sono alcune cose piuttosto interessanti che riguardano il tema di Wonder Woman”, ha spiegato Junkie XL. “Prima di tutto, io e Hans siamo innamorati di ‘Immigrant Song’ dei Led Zeppelin. È da qui che viene davvero l’ispirazione. Ci sono voluti cinque anni per realizzare un vero omaggio che fosse rispettoso dei Led Zeppelin e di Jimmy Page. Volevo qualcosa che suonasse come originale, e non come una copia.”

“Hans aveva alcune idee originale su come creare qualcosa che avesse un po’ più di femminilità”, ha continuato il compositore. “E allora io ho continuato a suggerirgli idee che potessero ricordare l’era dei gladiatori. Diana è una donna con un grande cuore, ma quando prende a calci qualcuno… voglio dire, faresti meglio a non essere nei paraggi! Volevo che questa cosa venisse fuori.”

La storia di Wonder Woman sul grande schermo

Ci sono molti elementi che rendono Wonder Woman uno degli eroi più avvincenti ed emozionati del DCEU, ed è innegabile che il suo iconico tema sia uno dei più memorabili mai realizzati. Gal Gadot ha debuttato nei panni di Wonder Woman in Batman v Superman: Dawn of Justice del 2016. Di recente l’attrice ha rivelato che prima di essere scelta per la parte, aveva deciso di abbandonare la recitazione. Gadot è tornata nei panni di Diana Prince in Wonder Woman del 2017 e in Wonder Woman 1984 del 2020. Un terzo capitolo è già stato messo in cantiere.