Zack Snyder's Justice League

Nel pomeriggio di oggi, Zack Snyder, in compagnia di Dave Bautista, ha presentato il primo trailer ufficiale di Army of the Dead, il suo nuovo film originale Netflix, uno zombie movie sui generis.

Il regista ha colto l’occasione per togliersi qualche sassolino dalla scarpa mentre ha elogiato il lavoro portato avanti con la piattaforma e sottintendendo quanto invece è stato difficile lavorare con la Warner Bros, senza però nominare lo studio.

“Con Netflix la mia esperienza è stata fantastica, il mio team lì è stato di grande aiuto, mi hanno supportato, sono stati collaborativi, un’esperienza meravigliosa (…) è stata l’esperienza più gratificante per me, dallo scrivere il film, tutto ciò che lo ha riguardato è stato divertente, il cast, la crew, Netflix stesso, una vera gioia lavorare insieme (…) Questo è il film e non ce n’è un altro, non ho dovuto litigare per farlo, è stato l’opposto. Questa è la director’s cut ed e la versione definitiva”.

Chiaramente il regista si riferisce all’esperienza alla Warner, alludendo quindi al fatto che la sua defezione alla regia di Justice League non è stata dovuta solo dal lutto personale, ma anche da incomprensioni con lo studio che gli hanno impedito, nel 2017, di portare a termine il film.