La Storia Infinita Wolfgang Petersen
- Pubblicità -

Il due volte candidato all’Oscar Wolfgang Petersen, regista di Air Force One, U-Boot 96 e soprattutto La Storia Infinita, è morto all’età di 81 anni. Nato in Germania nel 1941, Petersen ha esordito nel cinema con il thriller psicologico One or the Other of Us con Jürgen Prochnow, che ricevette recensioni ampiamente positive dalla critica. Petersen dirigerà poi uno dei suoi film a oggi più famosi, U-Boot 96, sull’equipaggio di un sottomarino tedesco durante la battaglia dell’Atlantico della seconda guerra mondiale, che ha ottenuto sei nomination all’Oscar, di cui due per Petersen per miglior regia e miglior sceneggiatura adattata.

Grazie al successo dei suoi primi due film, Petersen ha fatto il salto di qualità in lingua inglese con La Storia Infinita del 1984, un adattamento dell’omonimo romanzo fantasy che ha ricevuto recensioni generalmente positive ed è stato un successo al botteghino. Petersen dirige poi Il mio nemico, interpretato da Dennis Quaid, che è stata una delusione critica e commerciale, ma ha continuato a raccogliere un seguito di culto. Dopo essere tornato brevemente alle sue radici da thriller psicologico per Shattered, che non è stato bene accolto dalla critica, Petersen è diventato un regista di riferimento per i film di successo di Hollywood, come Air Force One, In the Line of Fire e Virus Letale.

Deadline ha riportato la notizia che Wolfgang Petersen è morto all’età di 81 anni. Si dice che il due volte candidato all’Oscar sia morto pacificamente nella sua casa di Brentwood lo scorso venerdì a causa della sua battaglia con un cancro al pancreas, morendo tra le braccia della moglie di 50 anni, Maria Antoniette. Il servizio funebre per commemorare Wolfgang Petersen sarà privato per volere della famiglia.

- Pubblicità -