Sofia Coppola è cresciuta in California. Dopo aver lavorato come costumista su due film, si è iscritta al California Institute of the Arts.

Sofia Coppola, filmografia

marie antoinette sofia coppolaHa poi scritto e diretto il cortometraggio Lick the Star (presentato in anteprima al Festival di Venezia), seguito dal film Il giardino delle vergi suicide. Sofia Coppola ha scritto anche la sceneggiatura di quest’ultimo, adattando il romanzo omonimo del premio Pulitzer Jeffrey Eugenides. Il film era interpretato da Kirsten Dunst, Josh Hartnett, James Woods e Kathleen Turner. Presentato in anteprima mondiale a Cannes, Il giardino delle vergini suicide le è poi valso il MTV Movie Award come Miglior Nuova Filmmaker.

Il film successivo della Coppola, Lost in Translation – L’amore tradotto, il suo primo con Focus Features, è stato presentato ai festival cinematografici di Toronto, Venezia e Telluride. Il film le è valso un Oscar per Miglior Sceneggiatura Originale e nomination per Miglior Regia e Miglior Film (nel suo ruolo di produttrice). Lost in Translation – L’amore tradotto è interpretato da Bill Murray e Scarlett Johansson che hanno vinto, tra i tanti altri riconoscimenti che gli attori e la troupe hanno ricevuto, premi BAFTA rispettivamente come Miglior Attore e Miglior Attrice.

Il suo terzo film come sceneggiatrice e regista, Marie Antoinette, si basava in parte sulla biografia scritta da Antonia Fraser Marie Antoinette: The Journey, ed è stato presentato in anteprima al Festival di Cannes. Il film, che Sofia Coppola ha anche prodotto, aveva Kirsten Dunst nel ruolo della protagonista. Per il suo lavoro sul film, la costumista Milena Canonero, ha vinto un Oscar.

Sofia Coppola, Somewhere

Sofia Coppola, SomewhereHa poi scritto, diretto e prodotto Somewhere, il suo secondo film con Focus Features, interpretato da Stephen Dorff e Elle Fanning, che ha ricevuto una nomination al Critics’ Choice Award per la sua interpretazione.

Presentato in anteprima mondiale al Festival di Venezia nel 2010, Somewhere ha vinto il premio più importante, il Leone d’Oro come Miglior Film. Sofia Coppola è stata premiata con uno Special Filmmaking Achievement Award della National Board of Review.

Il suo film successivo come sceneggiatrice, regista e produttrice è stato Bling Ring, che ha basato sull’articolo di Nancy Jo Sales su Vanity Fair: “Il sospetto indossava scarpe Louboutins.” Il film è stato presentato in anteprima mondiale al Festival di Cannes, e la Coppola è stata premiata con un premio Dorothy Arzner per la Regia ai Lucy Awards di Women In Film.

Nel 2015, ha co-sceneggiato, prodotto esecutivamente e diretto lo speciale per le vacanze di Natale A Very Murray Christmas, che ha ricevuto nomination agli Emmy come Outstanding Television Movie e Outstanding Music Direction. La star del programma, Bill Murray, è stato candidato a uno Screen Actors Guild Award; e Sofia Coppola a un Directors Guild of America Award per il suo lavoro sul film della durata di un’ora.