Star Wars: L’Ascesa di Skywalker, 10 cose che il film ha cambiato della saga

Ecco 10 modi in cui Star Wars: L'Ascesa di Skywalker di J.J. Abrams, capitolo finale della saga degli Skywalker, ha cambiato il franchise di Guerre Stellari.

19906

In qualità di grande episodio finale della saga, L’Ascesa di Skywalker prende alcune importanti decisioni sull’universo di Star Wars, tanto in merito al passato e al presente del franchise, quanto in merito al suo futuro. Non solo i film che verranno saranno completamente diversi, ma da ora in avanti anche guardare i vecchi episodi con la conoscenza di ciò che accadrà in seguito sarà, inevitabilmente, un’esperienza totalmente nuova.

Dopo i 10 riferimenti alle vecchie trilogie che potreste non aver notato, di seguito abbiamo raccolto 10 modi in cui il film di J.J. Abrams ha cambiato completamente la saga di Star Wars. Per fortuna, nessuno di questi modi rovina effettivamente il franchise: così, anche se non siete amanti della trilogia sequel, potrete sembra guardare a quella originale come al capolavoro che è sempre stato.

9Distruggere il Primo Ordine

La tangibile minaccia che affligge la Galassia nei film della trilogia sequel è il Primo Ordine. Non è esattamente chiaro come l’organismo politico sia arrivato ​​al potere, anche se Palpatine potrebbe certamente avere a che fare con la sua creazione. In ogni caso, il Primo Ordine non potrà più fare del male a nessuno dopo la gloriosa vittoria di Rey e della Resistenza nella battaglia di Exegol, con l’intera Galassia che unisce le forze per fermare una volta per tutte le loro terribili azioni.