La Spada nella Roccia

Recensione del cult d’animazione La spada nella roccia, il film d’animazione di Wolfgang Reitherman e targato Walt Disney.

La Spada nella Roccia Sinossi
: E’ la storia del giovane Artù, il futuro leggendario Re, nel suo apprendistato presso un eccentrico e pasticcione Mago Merlino. 

 

Analisi, La spada nella roccia: Il giovane Artù, che tutti chiamano Semola è ignaro del pasticcio in cui si sta andando a cacciare quando, addentrandosi nella foresta, va a recuperare la freccia che Caio ha scagliato troppo lontano.

E’ così che comincia questa incredibile avventura, ed è così che il protagonista conosce l’eccentrico e potente Mago Merlino e il suo gufo ‘altamente istruito’ Anacleto.

Mai come in questo caso, la storia prende forma secondo le caratteristiche del viaggio di formazione, in cui un giovane di buon speranze prende coscienza delle proprie qualità, che nel caso particolare non risiedono nel corpo, ma nello spirito brillante e acuto del giovane. Efficace la contrapposizione di Semola con Caio, giovanotto grosso e stupido che però davanti all’evidenza, davanti a Semola che è riuscito ad estrarre la Spada dalla roccia, non può fare altro che inchinarsi.

La spada nella roccia: recensione del film

La Spada nella RocciaUn viaggio di formazione dunque, ma che attraverso la magia assume dei contorni personali. Semola diventerà pesciolino, scoiattolo e passerotto, sfuggirà ad un luccio enorme, ad un lupo affamato, ad un falco so grazie ai suggerimenti di Merlino e alla sua astuzia, perché i cervello vince sui muscoli. Ma lì dove cervello e muscoli perdono è di fronte al cuore, all’amore della piccola scoiattolina che ignara della vera natura di Semola se ne innamora e sprigiona una forza ‘più potente della forza di gravità’. Tutte lezioni di  vita che il giovanotto apprende a cuor leggero dal mago pasticcione.

L’avventura di Semola assume una piega negativa quando cade ignaro nelle grinfie di Maga Magò, acerrima nemica di Merlino, che potrebbe essere ricondotta alla leggendaria figura della Fata Morgana, avversaria di Merlino nella mitologia arturiana.

Ancora una volta con La spada nella roccia la musica Disney incanta, con motivi che restano nell’immaginario e fanno sorridere a tutte le età, candidati all’Oscar nel 1964.