Agents of SHIELD 1X08 1Ci troviamo esattamente all’indomani del grave incidente che ha colpito Londra dopo la ‘capatina’ di Thor e Malekith sul Pianeta Terra (eventi raccontati in Thor The Dark World). La squadra di Coulson (Clark Gregg), facendo un lavoro un po’ fuori dall’ordinario, sta ripulendo tutto ciò che è rimasto in giro. Memori delle esperienze che i ‘gadget’ alieni possono avere sugli esseri umani, l’intenzione dello SHIELD è quella di accertarsi che nulla di alieno possa entrare nelle mani di un civile. Intanto, in una foresta nel cuore dell’Europa, due ragazzi portano a termine le loro ricerche: rinvengono un bastone asgardiano all’interno del tronco di un albero. Il solo tocco con quell’attrezzo sembra dare loro una forza inimmaginabile, quasi fossero delle divinità equiparabili a Thor. Agents of SHIELD 1X08  2Ma quel bastone risveglia anche paure e rabbia profonda, immagini che sconvolgono le mente dell’agente Ward (Brett Dalton). Il super agente si trova così costretto a lavorare in un gruppo in cui ogni cosa lo fa scattare come una molla, con i nervi a fior di pelle e con tanta voglia di fare a pugni. Fortunatamente l’intervento di Coulson e di un inaspettato amico trovato per caso saranno decisivi per riportare equilibrio nella mente di Ward e salvare il mondo da queste persone intenzionate a prendere il posto delle divinità asgardiane.

Come era stato abbondantemente anticipato, la serie Marvel incrocerà a più riprese i film dei supereroi, e così, ora che è uscito al cinema (da noi da oggi, leggi la recensione) Thor The Dark World, Coulson e compagnia incrociano per la prima volta l’universo cinematografico dei grandi, a cominciare dal Dio del Tuono che pur non comparendo viene nominato, insieme ai suoi conterranei, più di una volta.

Questa olta il fuoco dell’azione si sposta su Ward, che lascia trapelare inimmaginate ferite del passato, che condizioneranno non poco le sue azioni. Rimane quindi lo schema relativo all’approfondimento dei personaggi singoli, senza mai togliere troppo spazio all’agente Phil Coulson, che in ogni episodio prova a raccontarci qualcosa in più, ed a scoprire insieme a noi qualcosa, del periodo buio della sua convalescenza. Cosa ci aspetta nel prossimo episodio? Riusciremo a sapere qualche cosa di più dell’impenetrabile agente May (Ming-Na Wen)?

Nonostante i continui riferimenti all’universo cinematografico e fumettistico di Thor, che ben conosciamo, anche questo episodio non convince a pieno, lasciandoci sempre più dubbiosi sulla ragione d’essere di questa serie tv.