Agents of SHIELD 2×18 recensione dell’episodio con Chloe Bennet

Agents of SHIELD 2x18 2 Ward (Brett Dalton), Deathlock (J. August Richards), Coulson (Clark Gregg), Cal (Kyle MacLachlan), Skye (Chloe Bennet), Hunter (Nick Blood). Tutti riuniti nello stesso posto, tutti a darsi la caccia a vicenda e tutti, per la prima volta, così confuse da non offrire nessun tipo di garanzia allo spettatore su chi siano “I buoni”. Dopo episodi drammaturgicamente interessanti ma mai davvero coinvolgenti, Agents of SHIELD 2×18 ci racconta delle dinamiche specifiche e complesse che mettono definitivamente in mostra quanto il bene, soprattutto nello SHIELD, non sia una faccenda così chiara e definita.

 

Mentre Coulson decide che allearsi con il nemico è l’unica soluzione per rtrovare Skye, il “vero” SHIELD è costretto a fare i conti con la lealtà di Simmons (Elizabeth Henstridge) allo stesso ex direttore, mentre Skye, reduce da una serata in famiglia capisce che per il bene degli altri, è necessario che l’uomo terribile che è diventato suo padre deve essere trattato con cautela.

Agents of SHIELD 2x18 3L’episodio dal titolo Frenemy of My Enemy mette di nuovo in gioco le emozioni e le paure, troppo spesso accantonate nella serie Marvel, e mescola in maniera confusa le carte, tanto da farci domandare cosa accadrà nella prossima puntata, che dovrebbe mostrare il tie in con Avengers Age of Ultron (la puntata è attesa per il 28 aprile e negli Usa il film arriverà l’1 maggio).

A questo punto della seconda stagione, è chiaro che Agents of SHIELD non ha le carte in regola per essere un grande prodotto tv. Pur presentando molti spunti interessanti e personaggi efficaci, la serie non riesce in nessun momento a mantenere continuità di toni e tensione. L’episodio 2×18 è sì un’avvincente caccia al topo, ma rimane un ago in un pagliaio di discontinuità.

Il rinnovo per una terza stagione non è ancora stato ufficializzato, ma immaginiamo che, per continuare in tv il percorso dell’Universo Marvel, la serie ci accompagnerà almeno fino alla chiusura della Fase 3, ovvero nel 2019. Ve la sentite di seguirla tutta?

Voto: 3/5 stelle

(foto SpoilerTv)

RASSEGNA PANORAMICA

Chiara Guida
Laureata in Storia e Critica del Cinema alla Sapienza di Roma, è una gionalista e si occupa di critica cinematografica. Co-fondatrice di Cinefilos.it, lavora come direttore della testata da quando è stata fondata, nel 2010. Dal 2017, data di pubblicazione del suo primo libro, è autrice di saggi critici sul cinema, attività che coniuga al lavoro al giornale.
- Pubblicità -

ALTRE STORIE

- Pubblicità -