Bates Motel 2Bates Motel, la serie prequel/remake ispirata dai personaggi del romanzo Psycho di Robert Bloch e figlia dell’omonimo capolavoro horror di Alfred Hitchcock, è giunta alle soglie della sua quarta stagione, pronta a debuttare oltreoceano il prossimo 7 Marzo. Le linee guida della serie ci portano sempre più a fondo nella spirale di follia del giovane Norman Bates (Freddie Highmore) e che ci rendono partecipi del morboso rapporto con sua madre Norma (Vera Farmiga) sono ormai tracciate.

Nel corso delle tre precedenti stagioni il pubblico ha potuto assistere al viaggio metaforico di Norman nei meandri della sua mente contorta. Il bravo ragazzo di provincia ha affrontato la perdita dell’innocenza e il suo divenire inconsciamente qualcosa di sempre più simile a un mostro. Al centro di tutto c’è il rapporto del giovane con sua madre, Norma Bates, in continua lotta con un destino avverso al solo fine di proteggere il suo problematico figlio dal mondo esterno ma ancor di più da se stesso. È proprio la definizione di questo rapporto che continua a dar vita alla serie, nel corso della quale Norman Bates perde sempre di più il controllo sul suo lato oscuro. Il rapporto tra madre e figlio prende pieghe morbose, tanto che nel progredire degli eventi i baci tra i due si allontanano sempre di più dalle guance e cominciano ad assumere sfumature scabrose. Il dramma lega l’uno all’altra in un rapporto simbiotico di dipendenza reciproca e mentre il ragazzo vede in sua madre l’unica donna di cui può veramente fidarsi, la genitrice nega la malattia omicida del figlio considerandola la mera difesa di un ragazzo fragile contro le bruttezze del mondo, quasi fosse un’influenza da cui il giovane deve guarire.

Bates Motel 3Sarà questo il tema della quarta stagione di Bates Motel: il tentativo di Norma di far ammettere suo figlio nella struttura di igiene mentale di Pineview, in modo da fornirgli tutto l’aiuto possibile per proteggerne il futuro. Tale avvenimento segnerà una rottura nel rapporto tra i due, con Norman coinvolto in una spirale di amore e odio nei confronti di sua madre, la quale lotterà con le proprie ristrettezze economiche al fine di pagare a suo figlio le cure necessarie a riabilitarlo. La produzione infatti pone il focus sulla domanda: “Cosa sarà disposta a fare Norma per ricavare il denaro necessario a curare suo figlio? Quali compromessi sarà disposta ad accettare pur di proteggere Norman e di continuare ad essere lì per lui?” A questi e a molti altri quesiti si cercherà di dare risposta nel corso dei nuovi episodi.

Bates Motel segnerà in questa stagione un’ulteriore svolta: il deterioramento del rapporto madre-figlio proprio in funzione di quella rottura a cui si accennava. Quel rapporto divenuto così stretto e potente nel corso delle prime tre stagioni sarà messo a dura prova: Norman diverrà pericoloso anche nei confronti dell’unica donna che ama e da cui si sente amato, quella madre che lascerà spazio alla paura a discapito dell’amore materno con cui ha sempre trovato il modo per comprendere e proteggere il proprio bambino. Questo causerà numerosi stress e porterà a un punto cruciale lo sviluppo della loro relazione. Norman continuerà nonostante tutto a sviluppare una sorta di attrazione sessuale nei confronti di Norma e allo stesso tempo le sue psicosi lo porteranno sempre di più a identificarsi con lei fino a trasformarlo definitivamente nel personaggio che abbiamo conosciuto nello Psycho di Alfred Hitchcock. Proprio questa identificazione/trasformazione porterà il ragazzo a confrontarsi con un desiderio di eliminazione nei confronti di sua madre, la quale troverà anche il tempo per una nuova love story. Sono dunque molte le sorprese che ci attendono nella nuova stagione.Bates Motel

 
Articolo precedenteVinyl 1×02 recensione dell’episodio con Bobby Cannavale
Articolo successivoThe Flash 2×14 recensione dell’episodio con Grant Gustin
Nato a Marino (Roma) il 25 agosto 1984 e diplomatosi al Liceo Scientifico, è un grande appassionato di cinema fin dall'infanzia. Assiduo frequentatore delle sale cinematografiche ed accanito collezionista di titoli in home video, fa di queste due attività il proprio campo di studio. Assapora il mondo dello spettacolo in qualità di ballerino e partecipa alla realizzazione di alcuni corti a livello amatoriale. Lettore appassionato di romanzi e fumetti, pubblica alcune delle sue recensioni sul portale IMDB. Adora scrivere di cinema ed osservarne l'evoluzione tecnica, artistica e culturale nel corso degli anni attraverso le opere degli autori e degli interpreti che hanno contribuito a rendere questa forma d'arte una vera e propria industria.