C’era una volta 1×02: recensione dall’episodio

246
Once Upon a Time

Piccole rivelazioni gettano spiragli di luce sulle origini del “Sortilegio Oscuro”, l’incantesimo che la Regina cattiva ha scagliato su Storybrooke. Nel corso del secondo episodio di “C’era una volta” scopriamo che anche nella perfida Regina c’è qualche barlume di luce e che in fondo anche i cattivi piangono: per far funzionare il potentissimo sortilegio che avvolge la cittadina nell’oblio Regina, infatti, ha dovuto sacrificare quanto di più caro le era rimasto al mondo. Così, guardandolo negli occhi, ha assassinato suo padre, prendendone il cuore, elemento fondamentale per l’incantesimo. Veniamo dunque a scoprire di cosa sia davvero capace questa donna malvagia, ma capiamo anche che riesce ancora ad amare.

Tuttavia nasconde bene le sue sofferenze e, spietata, fa di tutto per mettere i bastoni tra le ruote ad Emma, che intanto sta indagando per capire qualcosa di più su suo figlio e su Storybrooke… e, se Regina è determinata, Emma non è da meno: nonostante il sindaco della città le stia rendendo la vita impossibile, lei non si arrende ed esce a testa alta da tutti gli affronti della regina, anche grazie all’aiuto dell’insegnante di Henry, che è in realtà Biancaneve.

Così verso la fine dell’episodio, per farle capire di che pasta è fatta, armata di motosega, spezza un ramo dell’amato e curatissimo albero di succose Mele Rosse del Sindaco proprio sotto ai suoi occhi. Intanto un altro personaggio si muove su frequenze ambigue: possibile che il malvagio Tremortino sia riuscito a sfuggire al sortilegio? Non ci resta altro che aspettare il terzo episodio di “C’era una volta” per scoprirlo.

Once Upon a Time (C’era una volta)

Once Upon a Time (C’era una Volta) è la nuova serie tv ideata da Edward Kitsis e Adam Horowitz per il network americano della ABC. La serie tv prende in prestito elementi e personaggi dal mondo Disney e dalle più popolare letteratura occidentale, folklore e fiabe.

In Once Upon a Time (C’era una Volta)  proprio quando sembra che Storybrooke possa godersi po’ di pace la città viene ancora una volta minacciata da forze oscure. Il malevolo Mr. Hyde è stato separato dal dottor Jekyll e ha portato con sé i suoi compagni, gli abitanti della Terra delle storie mai raccontate. A peggiorare le cose c’è la metà oscura di Regina – La Regina Cattiva – che è ancora viva nonostante il suo cuore sia stato schiacciato: non possedendo una coscienza la Regina Cattiva ha dichiarato guerra agli eroi. Nel frattempo il passato di Aladdin come precedente Salvatore diventa un nuovo fattore nel ruolo di Emma come attuale Salvatrice, ed essa è in procinto di essere spinta ai limiti, che la potrebbero portare ad un futuro senza lieto fine. Nel frattempo Gold cerca di riavere di nuovo il cuore di Belle in modo che possano essere una famiglia per il loro futuro bambino. Belle dà alla luce suo figlio ma per proteggerlo da Tremotino decide di abbandonarlo e di metterlo al sicuro con Fata Turchina come Fata Madrina del suo piccolo. La Regina Cattiva intanto decide di rubare la lampada del Genio dove è rinchiuso Aladdin.