C’era una volta 1×10: recensione dall’episodio

686
C'era una volta 1x10

Ogni mattina, alle 7:15 Mary Margaret finge di essere interessatissima al giornale e al suo cappuccino e, di sottecchi, contempla David che prende il suo caffè. Sì, perché di lui ormai sa quasi tutto e, per colmare il vuoto lasciato da un amore irrealizzabile si è improvvisata stalker, cosa che, come le fa notare Emma, non è poi molto sana. Intanto Emma, che fa la stalker per necessità e professione, si mette alle calcagna del misterioso motociclista arrivato a Storybrooke che è ovviamente anche soggetto dello sguardo più che vigile di Regina. Il suo arrivo è particolarmente strano, non solo perché porta con sé una valigetta dal contenuto ignoto, ma anche e soprattutto perché sappiamo che nessuno può entrare e uscire  a suo piacimento da Storybrooke.

Nel mondo delle fiabe, il Principe Azzurro sta per sposarsi con la figlia di Re Mida, mentre Biancaneve vaga per i boschi cercando di sopravvivere, con il prezioso aiuto di Cappuccetto Rosso che le porta i viveri. E se il Principe Azzurro è sempre più consumato dall’amore per Neve e deciso a farla sua, David si muove ancora incerto, tentando di salvare un matrimonio evidentemente finito.Nel mondo delle fiabe, il Principe affida ad un piccione viaggiatore l’ultimo, disperato messaggio per Neve… a Storybrooke, con l’immancabile sistema di analogie, Mary Margaret trova un piccione ferito e lo prende con sé, portandolo al centro per animali dove David fa volontariato. Il volatile sarà il tramite grazie al quale i due potranno finalmente parlarsi con chiarezza e scoprire che l’appuntamento delle 7.15 aveva per entrambi lo stesso significato.

Biancaneve, che si è procurata, grazie a Tremotino, una sorta di elisir dell’oblio per dimenticare il Principe, dopo aver ricevuto il suo messaggio, lo mette da parte e corre al castello per coronare finalmente il suo sogno d’amore. La principessa però, è prontamente intercettata dal Re, che la costringe a negare il suo amore al principe e la rinchiude nelle segrete del castello. Nella sua cella, Neve incontra Brontolo e, con l’aiuto dell’ottavo nano, Rubolo, riescono a fuggire. E’ così che conosce i nani, rimasti sette dopo l’eroica morte di Rubolo e va a vivere con loro nella graziosa casetta nel bosco.

Intanto, il Principe non si dà per vinto e parte alla ricerca di Neve che però, sopraffatta dal dolore, ha evidentemente fatto uso dell’elisir datole da Tremotino dato che ci lascia, alla fine dell’episodio, con un amaro e spiazzante “Prince Charming…who?”. A Storybrooke, il misterioso straniero rivela il contenuto della sua valigetta: una vecchia macchina da scrivere… e se fosse lui, l’autore del libro di Henry?

Once Upon a Time 1×10 (C’era una volta)

Once Upon a Time (C’era una Volta) è la nuova serie tv ideata da Edward Kitsis e Adam Horowitz per il network americano della ABC. La serie tv prende in prestito elementi e personaggi dal mondo Disney e dalle più popolare letteratura occidentale, folklore e fiabe.

In Once Upon a Time (C’era una Volta)  proprio quando sembra che Storybrooke possa godersi po’ di pace la città viene ancora una volta minacciata da forze oscure. Il malevolo Mr. Hyde è stato separato dal dottor Jekyll e ha portato con sé i suoi compagni, gli abitanti della Terra delle storie mai raccontate. A peggiorare le cose c’è la metà oscura di Regina – La Regina Cattiva – che è ancora viva nonostante il suo cuore sia stato schiacciato: non possedendo una coscienza la Regina Cattiva ha dichiarato guerra agli eroi. Nel frattempo il passato di Aladdin come precedente Salvatore diventa un nuovo fattore nel ruolo di Emma come attuale Salvatrice, ed essa è in procinto di essere spinta ai limiti, che la potrebbero portare ad un futuro senza lieto fine. Nel frattempo Gold cerca di riavere di nuovo il cuore di Belle in modo che possano essere una famiglia per il loro futuro bambino. Belle dà alla luce suo figlio ma per proteggerlo da Tremotino decide di abbandonarlo e di metterlo al sicuro con Fata Turchina come Fata Madrina del suo piccolo. La Regina Cattiva intanto decide di rubare la lampada del Genio dove è rinchiuso Aladdin.