C’era una volta 1×16: recensione dall’episodio

414
C'era una volta

C’era una volta 1×16 intitolato “Heart of Darkness”, lo scenario si apre sul mondo delle Fiabe dove il Principe è in fuga con Cappuccetto Rosso; i due sono braccati dai cavalieri e la ragazza gli dice di continuare a scappare senza di lei, mentre tenta di concedergli un vantaggio trasformandosi in un lupo e attaccando la temibile armata posta sulle loro tracce. Mentre è in fuga, il Principe trova un manifesto dove sopra c’è la faccia di Biancaneve, ricercata per omicidio e tradimento. La “diretta interessata”, nel frattempo, dopo aver bevuto la pozione mostra un atteggiamento completamente diverso nei confronti dei nani. Questi cercano di parlarle insieme al Grillo Parlante, dicendole che è cambiata notevolmente nei loro confronti, è molto meno gentile e tutto per colpa della pozione; ma la ragazza replica che il misterioso intruglio è stato solo una soluzione, non la radice del problema. Il suo malessere, infatti, deriva dal fatto di essere costretta a vivere con un gruppo di nani quando, invece, potrebbe benissimo vivere nel palazzo reale al posto della perfida Regina. Per questo motivo, decide di uccidere la crudele matrigna riprendendosi ciò che è suo di diritto.

A Storybrooke, invece, Emma continua ad indagare sul caso della morte di Kathryn e tutte le tracce sembrano portare verso Mary Margaret, che naturalmente cerca di affermare la propria innocenza rivendicando il fatto che è impossibile che lei abbia estratto, e poi sepolto, il cuore della donna scomparsa. Emma crede nella sua innocenza, ma non può mostrarle nessun favoritismo perché altrimenti Regina coglierebbe al volo l’occasione per licenziarla dal suo posto di sceriffo.

Mentre conduce l’interrogatorio a Mary Margaret, subentra come “terzo incomodo” Regina che tenta di pilotare le domande, concentrando la sua attenzione sullo scrigno portagioie di Mary, nel quale è stato ritrovato il cuore di Kathryn, e sottolineando- tra l’imbarazzo generale- la relazione sofferta tra Mary e David e la fine dolorosa della loro storia; ma Emma difende l’amica cacciando Regina dalla sala e ricordandole che deve prima dimostrare se ci sono segni di scasso sul portagioie: in tal caso, l’oggetto è stato evidentemente rubato.

Nel mondo delle Fiabe, Biancaneve disarciona un cavaliere dopo avergli teso una trappola, il tutto per carpire informazioni riguardo alla Matrigna e ai suoi spostamenti; il cavaliere le rivela che la donna si sta preparando per lasciare il palazzo reale alla volta della residenza delle vacanze (costruita in un primo tempo per la madre di Biancaneve). La fanciulla colpisce l’uomo con il retro della sua ascia, e nel frattempo arriva Brontolo che si propone di aiutarla portandola da Tremotino,che può risolvere qualunque problema- compreso quello legato agli effetti della pozione. Il Principe Azzurro, durante il suo peregrinare, trova il cavaliere tramortito che gli confessa di essere stato aggredito da Biancaneve; il Principe è incredulo e non credo che la fanciulla possa essersi trasformata in una creatura rabbiosa “assetata di sangue”.

A Storybrooke Emma si introduce nell’appartamento di Mary Margaret per vedere se ci sono segni di scasso insieme ad Henry, che le suggerisce di cercare le cause nell’odio recondito di Regina nei confronti di Biancaneve; ma Emma non è convinta di questa tesi, anche perché sa che non reggerà in tribunale. All’improvviso sentono un rumore ed Emma smonta un condotto dell’aria, scoprendo al suo interno un coltello. Henry, stanco, si reca alla tavola calda dove incontra August: è affranto perché Emma non crede alle sue parole, e comincia lui stesso a non credere più nel libro; ma August gli suggerisce di dargli un occhiata per trovare tutte le risposte ai suoi dubbi: uno dei compiti dell’uomo, infatti, è proprio quello di aprire gli occhi agli altri sulle situazioni, “illuminandoli”, ed Emma è una delle persone che sta tentando di aiutare. Nel frattempo Regina e David hanno un lungo colloquio durante il quale l’uomo rivendica l’innocenza di Mary Margaret, ma Regina è abile nell’insinuare numerosi dubbi legati alla natura nascosta e malvagia delle persone, il “lato oscuro” che tutti nascondiamo, e David comincia a riflettere se effettivamente può, lui stesso, aver rimosso il ricordo dopo aver assassinato sua moglie. Contemporaneamente, Emma chiede, in veste di sceriffo, a Mary Margaret qualche spiegazione riguardo al coltello ritrovato nel condotto dell’aria ma la donna non ne sa assolutamente niente, così la donna (pur credendo nell’innocenza dell’amica) le consiglia di chiamare un bravo avvocato. Mr. Gold si propone di aiutare Mary, che rifiuta il suo aiuto perché non può pagarlo: ma l’uomo le assicura che da lei non vuole soldi in contanti, si accontenta di avere un certo interesse per il suo futuro…

Nel regno delle Fiabe, Brontolo chiede a Tremotino qualche informazione sulla  pozione, e questi gli dice che l’intruglio magico serve per portare via il vero amore dal cuore, lasciando al suo posto un immenso buco nero. Non c’è nessun antidoto per riportare indietro il vero amore, e chiedendo a Biancaneve cosa desidera davvero, lei ribadisce la sua volontà di uccidere la Regina. Tremotino le offre il suo aiuto apparentemente “disinteressato”, visto che in cambio vuole solo investire sul futuro della fanciulla. Così le regala un arco con una freccia che centrano sempre il bersaglio, armi che la donna può usare per colpire la Matrigna mentre si trova sulla strada verso la tenuta estiva. Anche il Principe Azzurro si reca da Tremotino, per chiedergli come sciogliere l’incantesimo che ha colpito Biancaneve e per avere delle informazioni sulle sue intenzioni: dove averlo aggiornato sui fatti, l’infido essere gli suggerisce di sbrigarsi perché il male è cominciato a dilagare in Biancaneve e potrebbe essere già troppo tardi per fermarla. Quando il Principe la trova e la bacia, Biancaneve lo scaccia via: il suo intento, infatti, è soltanto quello di uccidere la matrigna.

A Storybrooke, David si reca dal dott. Archie Hopper affinché lo aiuti a ricordare cosa è successo a Kathryn e, proprio nel bel mezzo della seduta, i ricordi di Storybrooke e del mondo della Fiabe coincidono, e l’uomo vede sé stesso mentre urla a Mary Margaret (in realtà Binacaneve): “tu non puoi ucciderla!” in riferimento alla Matrigna Cattiva; David scappa via sconvolto. Henry mostra ad Emma le tanto agognate prove: un mazzo con le chiavi di tutta la città sottratto a Regina.

Nel mondo della fiabe, il Grillo Parlante trova il Principe Azzurro e lo aiuta, suggerendogli inoltre che, per sciogliere l’incantesimo di Biancaneve, la donna dovrà prima ricordare chi è lei e poi ricorderà finalmente chi è lui. Il Principe la trova e, proprio mentre la donna si prepara a scagliare la letale freccia contro la Matrigna, il Principe si frappone ferendosi ad una spalla. Biancaneve gli chiede perché lo ha fatto, e l’uomo le confida l’amore che prova per lei e che morirebbe pur di impedire al male di dilagare nel suo cuore. La fanciulla è colpita dalle sue parole e comincia lentamente a riprendere consapevolezza della sua identità e di quella del suo amato. Ma l’idillio è interrotto dalle guardie della Matrigna che catturano il Principe ferito.

Once Upon a Time 1×16 (C’era una volta)

Once Upon a Time (C’era una Volta) è la nuova serie tv ideata da Edward Kitsis e Adam Horowitz per il network americano della ABC. La serie tv prende in prestito elementi e personaggi dal mondo Disney e dalle più popolare letteratura occidentale, folklore e fiabe.

In Once Upon a Time (C’era una Volta)  proprio quando sembra che Storybrooke possa godersi po’ di pace la città viene ancora una volta minacciata da forze oscure. Il malevolo Mr. Hyde è stato separato dal dottor Jekyll e ha portato con sé i suoi compagni, gli abitanti della Terra delle storie mai raccontate. A peggiorare le cose c’è la metà oscura di Regina – La Regina Cattiva – che è ancora viva nonostante il suo cuore sia stato schiacciato: non possedendo una coscienza la Regina Cattiva ha dichiarato guerra agli eroi. Nel frattempo il passato di Aladdin come precedente Salvatore diventa un nuovo fattore nel ruolo di Emma come attuale Salvatrice, ed essa è in procinto di essere spinta ai limiti, che la potrebbero portare ad un futuro senza lieto fine. Nel frattempo Gold cerca di riavere di nuovo il cuore di Belle in modo che possano essere una famiglia per il loro futuro bambino. Belle dà alla luce suo figlio ma per proteggerlo da Tremotino decide di abbandonarlo e di metterlo al sicuro con Fata Turchina come Fata Madrina del suo piccolo. La Regina Cattiva intanto decide di rubare la lampada del Genio dove è rinchiuso Aladdin.