Crossing Lines: Criminal Mind al tempo dell’UE

-

Group_Shot_Crossing_Lines_

Un squadra speciale internazionale, assemblata per rispondere più efficacemente alle nuove sfide del crimine globalizzato, che agisce sul territorio europeo: l’avvento dell’Unione e la maggiore facilità di movimento di merci, persone e denaro, ha infatti portato come effetto collaterale anche una maggiore libertà d’azione per il crimine. Carl Hickman è un ex poliziotto dalle grandi capacità che ha rinunciato a una carriera sicura dopo che, ferito in azione, si è sentito tradito e abbandonato anche dai suoi colleghi più vicini, scegliendo di ritirarsi; sarà proprio lui ad essere richiamato per dirigere il team di giovani e agguerriti poliziotti, incaricato di sventare progetti criminali particolarmente pericolosi, che lavorerà presso la Corte Internazionale di Giustizia de L’Aia.

Questo il fulcro di Crossing Lines, nuova serie firmata da Ed Bernero (già artefice del successo di Criminal Minds) e Rola Bauer. La prima stagione si articolerà in dieci episodi, trasmessi sul network americano NBC a partire dal prossimo 23 giugno, ma che il pubblico italiano potrà cominciare a vedere con qualche giorno di anticipo, il 14, su RaiDue. La serie infatti è frutto di una coproduzione nella quale alla compagnia di Bernero si sono affiancate Rai Fiction e Tandem Communication: una collaborazione che potrebbe indubbiamente costituire un fiore all’occhiello per la Rai che in questo modo partecipa ad una serie fin dall’inizio destinata ad un pubblico internazionale.

Crossing-Lines-locandinaUna collaborazione che si riflette anche nel cast, nel quale uno dei ruoli principali è stato affidato alla ‘nostra’ Gabriella Pession, habituè delle fiction di casa nostra (Orgoglio, Capri); l’attrice non è propriamente una neofita delle produzione internazionali (ha partecipato al capitolo Jesus della serie La Bibbia nel 1999, più recentemente ad un episodio della poco conosciuta Wilfred, a fianco di Elijah Wood, oltre che a una paio di film spagnoli), cui peraltro appare particolarmente portata, essendo nata e vissuta negli Stati Uniti fino all’età di sette anni. Il personaggio interpretato da Gabriella Pession, prevedibilmente italiano, si chiamerà Eva Vittoria.
Il cast include, tra gli altri, William Fichtner (attore che vanta innumerevoli apparizioni sul grande e piccolo schermo, le prossime in The Lone Ranger ed Elysium) nel ruolo di Carl Hickman e Donald Sutherland, a svolgere la classica funzione dell’attore ‘navigato’ che fa da richiamo. Il cantante e attore francese Marc Lavoine (conosciuto soprattutto in patria) e il tedesco Tom Wlaschiha (visto recentemente in Game of Thrones) completano il ‘nocciolo duro’ dei protagonisti, assieme a Richard Flood (TitanicNascita di una leggenda) e Moon Daily (Transporter – La serie).

Crossing Lines è stata presentata in occasione dell’apertura della 53 edizione del Montecarlo Television Festival, lo scorso 9 giugno.

 
 
Marcello Berlich
Laureato in Economia,  è appassionato di cinema, musica, fumetti e libri. Collabora con Cinefilos dal 2011.
- Advertisment -

ALTRE STORIE

- Advertisment -
- Advertisment -