L’agente speciale Avery Ryan (Patricia Arquette) e il suo team sono coinvolti nel caso di omicidio di un ragazzo. Quello che apparentemente sembrava un “incidente” finito male, si trasforma ben presto in qualcosa di molto più grande. Gli agenti Ryan ed Elijah Mundo (James Van Der Beek), infatti, scoprono che dietro ad un popolare videogioco online si nasconde un pericoloso hacker che sfrutta i giovani concorrenti per farli diventale, a loro insaputa, dei corrieri che distribuiscono armi illegali.

 

CSI Cyber 1x11(2)Si intitola Fantasmi armati l’undicesimo episodio della prima stagione di CSI Cyber, una serie tv statunitense di genere poliziesco ideata da Anthony E. Zuiker, Mary Aiken, Pam Veasey, Carol Mendelsohn, Ann Donahue, prodotta da Jerry Bruckheimer per il network CBS e terzo spin-off della serie CSI – Scena del crimine. In CSI Cyber 1×11 troviamo uno dei pochi argomenti non ancora affrontati dalla serie: il mondo dei videogame. Ormai passatempo preferito dai giovani, passano ore davanti ad uno schermo nella ricerca di affrontare e vincere sfide e giochi impossibili, che richiedono tempo e dedizione, ma che spesso celano dietro problemi ancora più pericolosi. Non solo difficoltà nel separare la vita reale da quella virtuale, ma anche fare conoscenze misteriose che si nascondono dietro ad un nickname. Proprio questo, infatti, risulta una delle principali minacce, in quanto chiunque può celarsi dietro ad un profilo falso, all’anonimato, all’incognito. E quello che apparentemente sembrava un semplice videogame si trasforma in una rete illegale di armi, dove i soggetti sono bersagli fin troppo facili da colpire. Giorno dopo giorno la tecnologia si scopre sempre più imprevedibile, diventando un mondo dove la sicurezza non è più consentita. Hacker, assassini, contraffattori sono ovunque, e smartphone, tablet e computer sono solo il tramite tra loro e noi. CSI Cyber, quindi, si conferma una serie tv abile nel raccontare, grazie anche ad una struttura narrativa efficiente, l’evoluzione di un mondo che ci vede protagonisti in prima persona come sfruttatori e nel mostrare quanto una squadra di agenti speciale esperta in cyber si impegni con dedizione e pazienza nel cercare di scovare persone senza volto che potrebbero minacciare l’incolumità di chiunque. Ora resta solo da capire il passato che ha cambiato la vita di Avery Ryan per completare e concludere degnamente il quadro della prima stagione.

Voto: 3/5 stelle